Ecco chi è Ales Bialiatski, l’attivista bielorusso che ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace 2022: tutto su di lui.

“Ha dedicato la sua vita alla promozione della democrazia e allo sviluppo pacifico della sua nazione natia”. Con questa motivazione venerdì 7 ottobre 2022 ad Ales Bialiatski è stato conferito il Premio Nobel per la Pace 2022, insieme a lui lo stesso premio è stato dato anche alle organizzazioni Center for Civil Liberties e Memorial (la prima è un’organizzazione ucraina, la seconda un’organizzazione russa). Dalla biografia alla vita privata, vediamo ora tutto quello che c’è da sapere su Ales Bialiatski.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ales Bialiatski: la biografia

Ales Bialiatski è nato il 25 settembre 1962 (il suo segno zodiacale è quindi quello della Bilancia) a Vjartsilja, cittadina della Russia vicinissima al confine con la Finlandia. Quando è nato la città faceva parte dell’Unione Sovietica. I suoi genitori erano entrambi bielorussi e lo stesso Ales Bialiatski è cresciuto e ha studiato in Bielorussia

Premio Nobel
Premio Nobel

Ha fondato l’Associazione Tutėjšyja dei giovani scrittori di cui è stato anche presidente ma è stato anche uno dei fondatori del Fronte popolare bielorusso e del Centro per i diritti umani Viasna con sede a Minsk: questa organizzazione si occupa di fornire assistenza legale e finanziaria ai prigionieri politici e alle loro famiglie. Il lavoro svolto con questa organizzazione gli sono valsi diversi riconoscimenti in tutto il mondo ma anche alcuni guai con la giustizia bielorussa.

Ales Bialiatski: l’arresto e il rilascio

Nel 2011 Ales Bialiatski è stato arrestato con una falsa accusa di evasione fiscale ed è stato condannato a 4 anni e mezzo di carcere per “occultamento di reddito su larga scala”. Sul caso è immediatamente intervenuto anche l’ONU che ha chiesto l’immediato rilascio che è però avvenuto solamente il 21 giugno del 2014.

In totale Ales Bialiatski è stato arrestato addirittura 25 volte, l’ultima nel 2020 quando in Bielorussia sono scaturite le rivolte contro il regime di Lukashenko. Ancora oggi è in carcere.

Ales Bialiatski: la moglie e la vita privata

Ales Bialiatski è sposato dal 1987 con Natallja Pinčuk, i due si sono conosciuti cinque anni prima, nel 1982, e in quel momento è nata la loro storia d’amore. Hanno anche un figlio di nome Adam.

Curiosità su Ales Bialiatski

Uno dei suoi più grandi hobby è andare alla ricerca di funghi.

Nel 2015 il Comune di Siracusa gli ha conferito la cittadinanza onoraria.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-10-2022


Chi è Maria Sole Ferrieri Caputi, il primo arbitro donna a dirigere una partita di serie A

Massimo Mauro, tutto sull’ex calciatore e dirigente sportivo