Alla scoperta di Enea Bastianini, il campione del mondo 2020 della Moto2. Ecco chi è il pilota nato a Rimini.

ROMA – Enea Bastianini è il terzo italiano a vincere il Mondiale di Moto2. Prima di lui il titolo iridato era stato conquistato da Francesco Bagnaia e Franco Morbidelli, due piloti che stanno facendo molto bene nella classe regina.

Nel 2021 toccherà anche a lui traslocare in MotoGP. Per il riminese possibile un percorso molto simile a quello di Bagnaia visto il passaggio in Ducati.

Chi è Enea Bastianini, la carriera del pilota italiano

Nato a Rimini il 30 dicembre 1997, Enea Bastianini si è avvicinato al mondo delle moto sin da piccolo. Dopo una stagione (2013) nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, il riminese è arrivato nel Motorsport grazie a Fausto Gresini. Prima stagione di apprendimento per Enea. Il pilota dalla sua seconda annata in Moto3 ha iniziato a conquistare risultati importanti andando a sfiorare il titolo nel 2016 (secondo posto finale).

Altri due campionati in questa classe prima di accettare la proposta della KTM per passare in Moto2. Anche in questo caso, una prima stagione di apprendimento e una seconda da assoluta protagonista. Continuità che gli ha permesso di andare a conquistare il titolo iridato nella sua ultima annata in questa categoria. Nel 2021, infatti, correrà in MotoGP.

MotoGP
MotoGP

La fidanzata e la vita privata di Enea Bastianini

Non solo la moto tra le passioni di Enea. Il pilota di Rimini è molto appassionato anche di pesca. Il campione del mondo di Moto2 ha sempre lasciato la sua vita privata fuori dalla luce dei riflettori. Al suo fianco da diversi anni c’è Anastaszja, una ragazza russo-polacca che si è trasferita in Romagna quando aveva solo tre anni.

Bastianini è molto attivo anche sui social. Il profilo Instagram del pilota è seguito da oltre 100mila persone, numeri destinati ad aumentare nelle prossime settimane visto il successo ottenuto in Moto2.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Enea Bastianini Moto2 MotoGP people

ultimo aggiornamento: 22-11-2020


Emil Zatopek, la ‘Locomotiva umana’ della Cecoslovacchia

Chi è Michael Houghton, Premio Nobel per la medicina 2020