Alla scoperta di Fabio Borini, cresciuto con il mito di Roberto Baggio e tanta umiltà

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Alla scoperta di Fabio Borini: sapevi che Roberto Baggio è il suo giocatore preferito e il suo idolo sin dall’infanzia?

Fabio Borini è un calciatore italiano di ruolo attaccante, in grado però di ricoprire diversi ruoli, dall’ala al centrocampista esterno fino al terzino, come accaduto con il Milan di Vincenzo Montella.

Fabio Borini, biografia

Nato a Bentivoglio, un comune di Bologna, il 29 marzo del 1991, già ai tempi del Settore Giovanile si è imposto come uno dei maggiori talenti nel panorama calcistico italiano. Lo sport e la corsa, come ha ammesso lo stesso Fabio, è una dote di famiglia, come testimoniato anche dalla carriera della sorella Gloria, che preso la via dell’atletica leggera.

Fabio Borini, la carriera

Fabio Borini inizia la sua carriera da calciatore nel Settore Giovanile del Bologna nel 2001: si mette da subito in mostra per le sue doti tecniche e atletiche e nel 2007 viene ingaggiato dal Chelsea e parcheggiato nella squadra riserve dei Blues. Notato dall’allora tecnico dei londinesi Carlo Ancelotti, Fabio fa il suo esordio in Prima Squadra il 20 settembre del 2009 in occasione della gara contro il Tottenham, vinta per 3-0 dai Blues. Dopo due stagioni in cui fatica a mettersi in mostra, viene ceduto allo Swansea City per fare esperienza e giocare con continuità. I sei gol messi a segno in nove partite non bastano per convincere il club a riscattarlo.

Il ritorno in Italia

Scaduto il contratto con il Chelsea, Fabio Borini torna in Italia, al Parma. Il giocatore non trova spazio, colleziona zero presenze in campionato e una partita in TIM CUP contro il Grosseto. Nonostante la stagione buia, Borini attira le attenzioni della Roma che lo porta in giallorosso in prestito nella stagione 2011/2012. In giallorosso gioca con continuità nonostante la concorrenza diretta di Osvaldo e al termine del campionato la Roma riscatta il giocatore alle buste non essendo riuscita a trovare un accordo economico con i ducali.

Ancora Premier

Nell’estate del 2012 Brendan Rodgers, suo allenatore ai tempi dello Swansea, decide di portare Fabio Borini al Liverpool. L’inizio con i Reds è promettente, poi un infortunio al piede e uno alla spalla lo costringono a saltare gran parte delle stagione. Al rientro in campo riesce a ritagliarsi il suo spazio nel giro dei titolari: chiude l’anno con venti presenze all’attivo tra campionato e coppe e due gol.

A post shared by Fabio Borini (@fabh29) on

Nel settembre del 2013 passa in prestito Sunderland per ritrovare la migliore condizione fisica dopo gli infortuni dell’anno precedente a la continuità utile per fare il definitivo salto di qualità per passare da giovane prospetto a giocatore completo. Riesce in effetti a trovare continuità mentre fatica a fare gol, cosa non da poco per una prima punta. A fine anno non verrà riscattato e farà ritorno al Liverpool dove parte da panchinaro e poi porta a casa diciotto presenze nonostante la concorrenza. Il Sunderland capisce di essersi lasciato sfuggire un giocatore interessante e lo acquista stavolta a titolo definitivo versando nelle casse del Liverpool quasi undici milioni di euro, ripagati dal giocatore con cinque gol e tanta corsa in ventisei partite, dando un contributo importante alla salvezza della squadra che stacca il biglietto per rimanere in Premier con una giornata d’anticipo.

Fabio Borini al Milan

Nell’estate del 2017 Fabio Borini passa al Milan in prestito con obbligo di riscatto fissato a sei milioni di euro. È uno degli undici colpi messi a segno da Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, i nuovi volti del Diavolo dopo la cessione del club da parte di Silvio Berlusconi e Yonghong Li. Criticato sin dall’inizio, Borini conquista la tifoseria per il suo spirito e la sua umiltà: è uno che si sacrifica per la squadra e non molla mai, e questo San Siro lo ha sempre apprezzato e riconosciuto.

Fabio Borini, moglie e vita privata

Dal 2015 Fabio Borini è sposato con la signora Erin Borini. Erin O’Neill è una modella inglese che rapisce per il suo fascino. I due si sono sposati a Casole D’Elsa, in Toscana. La coppia è molto attiva sui social network, in particolar modo su Instagram dove Fabio non manca di postare foto legate al suo lavoro ma anche alla sua vita privata. Come confermato dall’attaccante, la coppia è solida, felice e… indubbiamente bella!

Le curiosità su Fabio Borini

Gloria Borini, sorella di Fabio, è una sportiva di successo nel mondo dell’atletica leggera: la somiglianza tra i due è davvero impressionante!

Auguri a mio fratello… lontano… ma vicino.. 🎉🎉🎉 #bday #fabiolino #+26 @fabh29

A post shared by gloriaborini (@gloriaborini) on

Fabio Borini è famoso per la sua particolare esultanza: dopo ogni gol il giocatore mette la mano tra i denti a mo’ di coltello a indicare il suo spirito battagliero e la sua voglia di superare le critiche e le difficoltà.

Fabio Borini ha sempre simpatizzato per il Borussia Dortmund, probabilmente per il colore della maglia visto che il giallo è sempre stato il suo colore preferito.

Il giocatore preferito di Fabio Borini è Roberto Baggio che ha potuto incontrare dopo l’operazione alla spalla.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-11-2017

Nicolò Olia