Ricardo Kaka, una vita tra fede e pallone

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Correttezza, educazione e classe sopraffina: Ricardo Kaka, il bello dello sport.

Calciatore brasiliano dal talento e la classe sopraffina, Ricardo Kaka ha scritto pagine indelebili della storia del Milan negli anni 2000 contribuendo ai successi nazionali ed europei della squadra allenata all’epoca da Carlo Ancelotti.

Ricardo Kaka, biografia

Nato il 22 aprile 1982 a Brasilia, Ricardo Izecson dos Santos Leite, meglio conosciuto come Ricardo Kaka, è figlio di un ingegnere e di un’insegnate di matematica. Il padre e la madre di Ricardo, Bosco Izecson Pereira LeiteSimone Cristina dos Santos Leite, da buoni brasiliani assecondano la passione per il pallone dei due figli. Anche il secondo figlio della coppia infatti, Digao, seguirà le orme del fratello e intraprenderà, con minor successo, la carriera da calciatore.

Ricardo Kaka, la carriera

Ricardo Kaka inizia la sua carriera da calciatore nel Settore Giovanile del San Paolo ma fatica a mettersi in mostra a causa del suo fisico esile. Gli allenatori come spesso accade preferiscono puntare su ragazzi più robusti e lavorano non sulle doti del giocatore, ma sulla sua struttura fisica. Debutta in Prima Squadra a diciotto anni, il primo febbraio del 2001: ci mette due anni a conquistare il calcio brasiliano, ma la sua fama non supera i confini nazionali.

Ricardo Kaka al Milan

Nell’estate del 2003, senza troppo clamore, il Milan ufficializza l’acquisto di Ricardo Kaka per 8,5 milioni di euro. Fuori dal campo il brasiliano lascia scettico: faccia da bravo ragazzo, occhiali da vista e il viso pulito non esaltano la tifoseria rossonera né il tecnico Ancelotti che poi lo vede sul campo di allenamento e capisce di avere tra le mani un fenomeno. In due anni Kaka si afferma come uno dei talenti maggiori dell’intero panorama calcistico e guida i rossoneri sul tetto d’Italia e d’Europa. Vince con merito il Pallone d’Oro nel 2007, lasciandosi alle spalle un giovanissimo Cristiano Ronaldo.

Nel gennaio del 2009 i 120 milioni messi sul piatto dal Manchester City per Kaka costringono i tifosi rossoneri a scendere in piazza per evitare la cessione del giocatore. È una delle scene più commoventi nella storia del calcio moderno.

#tbt #championsleaguefinal #athens #milano

A post shared by Kaká (@kaka) on

Kaka al Real Madrdid

Nell’estate del 2009 Ricardo Kaka passa al Real Madrid per circa sessantasette milioni di euro. Accolto in Spagna come in idolo, il brasiliano è frenato di una fastidiosa pubalgia che gli impedisce di rendere ai suoi massimi livelli. Nell’estate del 2010 il giocatore  costretto a quattro mesi di stop per un intervento chirurgico al menisco. Tornerà in campo a gennaio, faticando a trovare posto tra i titolari. Lascerà i Blancos al termine della stagione 2012-2013.

Il ritorno di Kaka al Milan

Nel settembre del 2013, dopo un blitz a Madrid di Adriano Galliani, Ricardo Kaka torna al Milan per la gioia dei tifosi rossoneri. La seconda avventura in rossonero durerà un solo anno e non sarà ai livelli della prima, ma le emozioni rimarranno indelebili.

La parentesi americana: Kaka all’Orlando

L’8 luglio del 2014 Ricardo Kaka segue la via già intrapresa da altri grandi campioni sul viale del tramonto e approda all’Orlando, nel campionato americano dove torna a fare la differenza. Trascorre sei mesi in Brasile, al San Paolo dove torna a giocare in prestito per la gioia dei tifosi.

Ricardo Kaka, ritiro

Nel 2017 Ricardo Kaka annuncia decide di lasciare l’Orlando e preannuncia il suo addio al calcio giocato. Nel novembre del 2017 incontra Marco Fassone, dirigente del nuovo milan presieduto da Yonghong Li. Nel corso dell’incontro i due parlano di un possibile ritorno al Milan di Kaka.

Ricardo Kaka, moglie e vita privata

Il 23 dicembre 2005, un ancora diciottenne Ricardo Kaka sposa a San Paolo Caroline Celico, una nota cantante brasiliano. La moglie, di origini italiane, permette a Ricardo Kaka di prendere la cittadinanza italiana. La coppia ha due figli, Luca Celico Leite, nato il 10 giugno 2008, e Isabella, nata il 23 aprile 2011.  Dopo un periodo di difficoltà, intercettato anche dalla stampa, nell’agosto 2015 Caroline ha reso noto di essersi separata dal calciatore brasiliano.

Dopo la separazione, Ricardo Kaka ha iniziato una relazione con Carolina Dias, nota modella brasiliana.

England x Brazil 🇧🇷 #ilovethisgame⚽️ #ilovethisgirl

A post shared by Kaká (@kaka) on

Le curiosità su Ricardo Kaka

Kaka deve il suo soprannome a suo fratello piccolo, Digao, il quale, non riuscendo a pronunciare la parola Ricardo si rivolgeva a lui chiamandolo proprio con quelle quattro lettere che sarebbero poi rimaste incise nella storia del calcio.

Inizialmente il soprannome di Ricardo veniva storpiato nel poco elegante Cacàfu poi lo stesso giocatore a spingere per sostituire la lettera c con la k.

Nel 2000 Ricardo Kaka ha sbattuto accidentalmente la testa sul fondo di una piscina e l’urto ha causato la frattura della sesta vertebra. L’incidente avrebbe potuto condizionare per sempre la sua vita e mettere la parola fine ai suoi sogni. Fortunamente il ragazzo è riuscito ad evitare la paralisi e Kaka crede fermamente di essere stato graziato da Dio. Da qui nasce la sua esultanza con le braccia tese al cielo per ringraziare chi lo ha salvato.

Nel 2004 Ricardo Kaka è diventato il più giovane ambasciatore del World Food Programme, il programma alimentare mondiale dell’ONU per aiutare le persone bisognose.

Nel 2008 e nel 2009 il brasiliano è stato annoverato tra le persone più influenti al mondo nella classifica stilata dal settimanale TIME.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-11-2017

Nicolò Olia