Chi è Fabio Quartararo: la carriera e la vita privata del pilota francese

Dalle origini italiane all’esordio in MotoGP, chi è Fabio Quartararo

Chi è Fabio Quartararo, il talento francese (ma di origini italiane) della MotoGP. La Yamaha potrebbe puntare su di lui per il dopo Rossi.

ROMA – Fabio Quartararo erede di Rossi in Yamaha? La possibilità si potrebbe concretizzare dopo il ritiro del Dottore ma intanto il talentino francese continua a stupire e soprattutto mettere in seria difficoltà Marc Marquez. Una stagione di apprendimento per il transalpino che da rookie in MotoGP ha conquistato diverse pole position oltre che tanti podi. Il futuro è per El Diablo che già dalla prossima stagione potrebbe puntare forte sul Mondiale.

Chi è Fabio Quartararo, la carriera del pilota francese

Fabio Quartararo nasce il 20 aprile 1999 sotto il segno dell’Ariete a Nizza. Di chiare origini italiane, il pilota avvicina al mondo delle moto a soli 4 anni grazie al padre che in passato ha intrapreso anche questa carriera. Le prime gare professionistiche in Spagna prima di approdare nel 2015 in Moto3.

Due anni nella classe più piccola del motomondiale prima della ‘promozione’ in Moto2. Anche in questo caso due stagioni con il piazzamento migliore al decimo posto. Nel 2019 la Yamaha decide di portarlo in MotoGP per continuare il suo percorso di crescita. Una scommessa vinta visti i risultati ottenuti in queste ultime gare. Con il sogno Mondiale che potrebbe presto diventare realtà.

Fabio Quartararo
fonte foto https://twitter.com/MotoGP

La fidanzata e la vita privata di Fabio Quartararo

La vita di Fabio Quartararo è dedicata alla moto. Il pilota francese, infatti, dovrebbe single. Molto attivo, invece, sui social. Il suo profilo Instagram (@fabioquartararo20) è seguito da oltre 400mila persone. Appassionato da sempre delle due ruote, il transalpino è anche un grande amante del calcio. E la passione per la Juventus è testimoniata da una foto con Douglas Costa.

Quartararo, infatti, è innamorato dell’Italia. Chiare origini siciliane per il pilota che ha sempre avuto un rapporto speciale con il nostro Paese.

fonte foto copertina https://twitter.com/MotoGP

ultimo aggiornamento: 21-09-2019

X