Filippo Volandri il nuovo capitano dell’Italia maschile di tennis. Sostituisce Corrado Barazzutti.

ROMA – L’Italia maschile di tennis si affida a Filippo Volandri come nuovo capitano. L’ex professionista toscano prende il posto di Corrado Barazzutti. Una scelta che era nell’aria da tempo, ma la conferma è arrivata solamente il 23 gennaio.

Il mandato dell’ormai ex capitano era scaduto lo scorso 31 dicembre. La Fit, dopo 20 anni, ha deciso di dare una svolta affidandosi a Volandri. L’esordio è previsto per a novembre nel Round Robin del nuovo format.

Chi è Filippo Volandri

Nato a Livorno il 5 settembre 1981, Filippo Volandri si è interessato al tennis sin da piccolo grazie alla famiglia, da sempre appassionata di questo sport. L’ingresso tra i professionisti è avvenuto nel 1997 sotto la guida di Fabrizio Fanucci.

Una carriera in continua ascesa per il livornese che, però, non è mai riuscito a fare il salto di qualità. Il miglior risultato in un Grande Slam è stato il quarto turno del Roland Garros (raggiunto nel 2007). Due, invece, le vittorie nel circuito ATP. Una in Austria nel 2004 e una a Palermo nel 2006. Dopo il ritiro, ha iniziato una collaborazione con le televisioni come commentatore prima di entrare nella Federazione.

Tennis
fonte foto https://www.facebook.com/Federtennis/

Filippo Volandri capitano dell’Italia maschile

Il 23 gennaio l’ufficialità del ruolo di capitano dell’Italia maschile al posto di una leggenda come Corrado Barazzutti: “Ringrazio il Consiglio Federale per la fiducia risposta in me – il commento di Volandri subito dopo la nomina, riportato da La Gazzetta dello Sportin questo momento così importante nella mia carriera di tecnico. Un grazie altrettanto sentito va poi a Corrado, che nel 2001, appena nominato capitano, mi fece debuttare in Coppa Davis nonostante fossi un ragazzo. Spero di riuscire a onorare quanto lui questo ruolo“.

Un incarico importante per l’ex tennista che potrà disporre di una squadra importante con atleti del calibro di Sinner e Berrettini.


Sci alpino, bis di Sofia Goggia a Crans Montana. Sul podio anche Elena Curtoni

Pallanuoto, il Setterosa non sarà a Tokyo. Decisiva la sconfitta contro l’Ungheria al preolimpico