Scopriamo cosa c’è da sapere in merito alla figura di Francesca Mannocchi, giornalista e inviata di guerra per La7.

Francesca Mannocchi è volto noto al pubblico italiano per la sua attività professionale in qualità di giornalista ed inviata di guerra, attraverso cui racconta i conflitti del mondo, conquistando grazie alla sua dedizione anche diversi premi, tra cui nel 2015 il Premio Giustizia e Verità per la realizzazione del servizio di inchiesta sul traffico di migranti e sulle prigioni libiche. Andiamo alla scoperta quindi della carriera e della vita privata della coraggiosa giornalista.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La biografia e la carriera giornalistica di Francesca Mannocchi

La giornalista Mannocchi nasce nella capitale d’Italia il primo ottobre del 1981. La sua attività nel mondo del giornalismo comincia con alcune collaborazioni con diversi canali televisivi e testate giornalistiche in qualità di giornalista freelance, tra cui anche La7, The Guardian e L’Espresso. In tale veste si occupa principalmente di conflitti e migrazioni, in particolare dei Paesi arabi e della Turchia. Francesca è anche autrice di diverse opere letterarie, come il libro intitolato Io Khaled vendo uomini e sono innocente, con cui la giornalista vince il Premio Estense nel 2019. Volto noto nella televisione italiana, durante l’anno 2022 ricopre il ruolo di inviata di guerra in merito al conflitto Russia-Ucraina per il canale di La7.

Francesca Mannocchi e la vita privata

Pochi i dettagli noti in merito alla vita privata e alla situazione sentimentale della giornalista italiana. Aspetto conosciuto è il suo legame sentimentale, sfociato in seguito in un matrimonio, assieme al fotoreporter Alessio Romenzi. Francesca è anche mamma di un bambino di nome Pietro. Non noto invece l’ammontare dei suoi guadagni economici.

3 curiosità sulla giornalista e inviata di guerra

  • La giornalista è presente sul social di Twitter dal febbraio del 2012.
  • Riceve diversi premi, tra cui nell’anno 2021 il Premio Ischia internazionale di giornalismo.
  • Nel 2018 pubblica il documentario ISIS Tomorrow, realizzato assieme al suo futuro marito Alessio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-05-2022


Chi è Sanna Marin, la più giovane premier del mondo figlia di due madri

Lady Blackbird: l’artista jazz dell’album Black Acid Soul