Andiamo alla scoperta del politico italiano Gianfranco Librandi, deputato alla camera della Repubblica Italiana.

Il politico italiano Gianfranco Librandi comincia presto ad entrare in contatto con il mondo del lavoro, già durante gli anni Settanta infatti ricopriva il ruolo di impiegato e di operaio presso una ditta produttrice di televisori. La sua attività politica si sviluppa invece anni dopo, nei primi anni del Duemila, entrando a far parte del consiglio comunale della sua città natale, Saronno, all’interno delle liste del partito politico di Forza Italia. Scopriamo il percorso di Librandi all’interno del mondo della politica e anche qualcosa in merito alla sua vita privata.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La biografia di Gianfranco Librandi

Gianfranco nasce a Saronno nella giornata del 3 agosto del 1954. Figlio di madre romagnola e padre calabrese, anche se originario di Saronno, nella provincia di Varese, cresce nella provincia di Como, a Turate. Consegue una laurea in Economia Aziendale e in Giurisprudenza.

Gianfranco Librandi e la carriera politica

Nei primi anni del Duemila Gianfranco ricopre la carica di consigliere comunale di Saronno all’interno delle liste di Forza Italia, patito in seguito confluito nel Popolo della Libertà. Nel 2009 lascia tale partito politico, quando decide di fondare il movimento politico Unione Italiana, di cui diviene segretario. Alle elezioni politiche del 2013 viene candidato alla Camera dei deputati nella circoscrizione Lombardia 1 all’interno delle liste di Scelta Civica per l’Italia, divenendo così deputato nella XVII Legislatura e responsabile finanziario del partito.

Tre anni dopo, nel 2016 partecipa alla realizzazione del gruppo parlamentare centrista Civici e Innovatori, gruppo che però viene sciolto nell’estate dell’anno successivo a causa dell’insufficienza del numero dei deputati, fissato alla soglia minima di venti. Librandi, dopo aver lasciato il gruppo, aderisce al Partito Democratico e viene rieletto nel 2018. L’anno dopo decide di aderire a Italia Viva.

La vita privata di Gianfranco Librandi

Il deputato alla Camera della Repubblica Italiana Librandi sembra essere una persona molto riservata. Anche se presente su alcuni canali social e se conosciuto dal grande pubblico anche per le sue partecipazioni in qualità di ospite a diversi programmi televisivi d’attualità, sembra però non amare i riflettori sulla propria vita privata e sulla sua situazione sentimentale. Uno dettaglio noto è che è padre di una bambina di nome Francesca. Come deputato percepisce uno stipendio di 5000 euro al mese, più una diaria di 3503,11 euro.

3 curiosità sul deputato della Repubblica Italiana

  • Fondatore e presidente dell’associazione culturale Satelios.
  • Ha un profilo sul social di Facebook.
  • Ricopre il ruolo di docente di economia aziendale presso l’Università Ecampus.
  • Gianfranco ha un proprio sito web.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-05-2022


Scopriamo Francesco Costa, vicedirettore del giornale online il Post

Chi è Fabio Caressa, giornalista e telecronista di Sky Sport