Scopriamo cosa si sa sul politico e giornalista Gianfranco Pagliarulo, presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia dal 2020.

L’esperienza lavorativa di Gianfranco Pagliarulo comincia nel mondo del giornalismo, da editorialista fino a direttore di diversi periodici. Ma nel corso del tempo la sua strada cambia rotta, fino ad entrare nell’attività politica, dove viene anche eletto al Senato. La sua predisposizione alla scrittura però non lo abbandona mai e, oltre a continuare diverse collaborazioni in qualità di giornalista, nel 2009 pubblica il suo primo romanzo, intitolato l’Isola. Dedito all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, ne investe il ruolo di presidente nel 2020.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La biografia e la carriera di Gianfranco Pagliarulo

Gianfranco nasce nella città di Bari nella giornata del 16 settembre del 1949. Si trasferisce nella città di Milano per lavoro nel 1970. Dopo quattro anni diviene funzionario della federazione milanese del Partito Comunista Italiano. Nel 1980 è nominato come vice direttore del periodico Il Metallurgico, appartenente alla federazione lavoratori metalmeccanici della città di Milano.

Successivamente allo scioglimento del Partito Comunista Italiano, Pagliarulo decide di aderire a Riformazione Comunista, di cui diviene il responsabile della propaganda. Nello stesso periodo ricopre il ruolo di direttore del mensile Il treno, della Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo. Lascia il partito nel 1998 e nel 2001 viene eletto al Senato per la coalizione l’Ulivo quale rappresentante del Partito dei Comunisti Italiani assieme a Luigi Marino. Fino al 2006 investe la carica di direttore del settimanale La Rinascita della sinistra.

Nel 2006 fonda l’associazione Sinistra Rossoverde, con cui si avvicina alla Sinistra Democratica. L’anno successivo entra nel Partito Democratico per un anno, fino alla sua decisione di abbandonare l’attività politica. Successivamente si dedica alla scrittura, pubblicando nel 2009 il romanzo intitolato l’Isola. Si impegna anche all’interno dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, curandone dal 2016 fino al 2021 il periodico Patria Indipendente. Nel 2017 viene eletto come uno dei sei vie presidenti dell’associazione e nel 2020, dopo la scomparsa di Carla Nespolo, diviene presidente dell’ANPI, riconfermato nel 2022.

Gianfranco Pagliarulo: la vita privata

Purtroppo non si hanno informazioni certe in merito alla vita privata del presidente dell’ANPI. Sembra che abiti nella capitale d’Italia, Roma. Non si sa a quanto possa ammontare il suo patrimonio economico.

3 curiosità su Pagliarulo

  • Ha il tesserino di giornalista pubblicista.
  • Nel 2022 è al centro di una polemica per delle sue dichiarazioni in merito al conflitto tra Russia ed Ucraina, ritenute inadeguate. La sua risposta però è chiara: “sempre antifascista e non seguace di Putin”.
  • Gianfranco ha un profilo su Facebook.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Chi è Ilario Piagnerelli: il corrispondente estero da Kiev

Vito Petrocelli, chi è il Senatore espulso dal Movimento 5 Stelle