Chi è Giovanni Melillo l’appena eletto procuratore nazionale antimafia con 13 voti dal CSM. Ecco la sua biografia e la sua carriera.

Una lunga carriera fatta di un percorso nella giustizia ricco di esperienze e ruoli di alto prestigio ricoperti, il Magistrato Giovanni Melillo dopo un passato al segretariato generale della presidenza della repubblica, capo di gabinetto e Pm, è oggi il procuratore nazionale antimafia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Giovanni Melillo: biografia e carriera professionale

Melillo è nato il 16 dicembre del 1959 a Foggia. Nel 1985 diventa Magistrato e per alcuni anni lavora a Foggia, in Pretura che si trova nella periferia orientale. Nel 1991 si sposta alla Procura di Napoli dove lavora per 8 anni presso la direzione distrettuale antimafia, lavorando tra gli altri, al caso dei rapporti tra camorra e politica uscito a seguito delle rivelazioni de pentito Pasquale Galasso.

Nel 99 si trasferisce a Roma, dove lavora nella segreteria generale della presidenza della Repubblica. Nel 2001 poi, entra alla direzione nazionale antimafia come pm. Nel 2009 fa ritorno a Napoli dove lavora come procuratore aggiunto. Nel marzo del 2014 diventa capo di gabinetto del ministro della giustizia Andrea Orlando per poi tornare a Napoli nel 2017, dove assume il ruolo di procuratore capo di Napoli.

Lavora in questo ufficio per lungo tempo mantenendo un ruolo importante che gli ha permesso di toccare con mano le problematiche legate alle inchieste legate al territorio di insediamento.

La sua carriera nel campo della giustizia è lunga e ricca di esperienze che nel maggio del 2022 lo portano ed essere eletto come nuovo procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo. Ottiene la nomina a maggioranza con 13 voti dal Csm sconfiggendo Catanzaro Nicola Gratteri.

Giovanni Melillo: vita privata e curiosità

Della vita privata di Giovanni Melillo non si hanno informazioni. Sappiamo inoltre che Melillo ha pubblicato un manuale insieme ad Enrico Contieri e Giuseppe Furniciti che si chiama “Rapporti tra mafia e impresa”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-05-2022


Chi è Francesco Borgonovo, vicedirettore di La Verità

La storia di Mika, il celebre cantante e conduttore dell’Eurovision