Chi è Graziano Mesina, il famoso esponente sardo arrestato dopo una latitanza di oltre un anno.

ROMA – Graziano Mesina è finito in manette dopo di una latitanza lunga oltre un anno. L’uomo, infatti, aveva fatto perdere le sue tracce nel luglio del 2020 al termine di un lungo processo che lo vedeva condannato a 30 anni (pena confermata in tutti i gradi di giudizio ndr) per traffico internazionale di droga.

La sua fuga è terminata nella notte tra il 17 e il 18 dicembre 2021, con i carabinieri che lo hanno rintracciato e arrestato.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi è Graziano Mesina

Nato a Orgosolo il 4 aprile 1942, Graziano Mesina è stato arrestato per la prima volta a 14 anni dopo essere stato trovato in possesso di un fucile calibro 16 rubato. Da questo momento sono iniziati i suoi lunghi problemi con la giustizia.

Diversi gli arresti e le evasioni che hanno visto protagonista l’ex primula rossa. Con gli anni Mesina è diventato uno degli esponenti più famosi del banditismo sardo tanto da avere anche un ruolo di mediatore nel sequestro di Farouk Kassam.

L’ultima condanna a 30 anni di carcere è arrivata nel luglio 2020 per traffico di sostanze stupefacenti. Una pena, come detto in precedenza, confermata anche dalla Cassazione.

Carabinieri
Carabinieri

La latitanza e l’arresto

Subito dopo la sentenza della Cassazione, l’ex primula ha fatto perdere immediatamente le sue tracce. Le ricerche sono durate più di un anno e si sono concluse nella notte tra il 17 e il 18 dicembre. Mesina è stato rintracciato sempre in Sardegna e, dalle prime informazioni, non ha assolutamente opposto resistenza.

Sono in corso le indagini per cercare di capire chi ha favorito la sua fuga e la latitanza. L’esponente del banditismo sardo è stato subito portato in carcere per iniziare a scontare la pena.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-12-2021


Covid, i sindaci al Governo: “In classe solo con il Green Pass”

Forte scossa di terremoto in Lombardia, scossa di magnitudo 4.4. avvertita anche a Milano