Nato a Shanghai, Guanyu Zhou è il primo cinese titolare di un sedile in Formula 1. La carriera del pilota dell’Alfa Romeo.

Guanyu Zhou è il nuovo pilota dell’Alfa Romeo: dal 2022 prende il posto di Antonio Giovinazzi in Formula 1. Il 22enne di Shanghai è stato scelto come compagno di squadra di Valtteri Bottas. Il nome di Zhou entra di diritto nella storia della competizione in quanto si tratta del primo pilota cinese ad aver ottenuto un sedile di una monoposto di F1 da titolare, rientrando quindi nella line-up.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Guanyu Zhou, primo pilota cinese titolare di un sedile in Formula 1

Iniziamo dalle note di servizio. Una informazione importante l’ha comunicata il team principal dell’Alfa Romeo, Frederic Vasseur: la pronuncia esatta del nome Zhou è Giò. O qualcosa di molto simile.

Nato a Shanghai, Guanyu Zhou cresce con la passione dei motori e a soli otto anni vince il titolo di miglior pilota nella categoria kart. Inizia la sua scalata nel mondo dei motori. Arriva in Formula 4, poi in Formula 3. Nel 2019 approda in Formula 2. Una scalata repentina in un mondo particolarmente complesso e competitivo. Nel novembre del 2021, quando è secondo nella classifica del mondiale di F2, viene ufficializzato dall’Alfa Romeo come pilota titolare a partire dal 2022.

Anche la Ferrari aveva messo gli occhi sul giovane pilota di Shanghai. Dal 2014 al 2018 Zhou è stato nella Driver Academy della Ferrari, poi è passato in casa Renault.

Guanyu Zhou in Alfa Romeo dal 2022

Nel novembre 2021 l’Alfa Romeo ha ufficializzato l’accordo con Zhou, che a partire dal 2022 sarà pilota dell’Alfa al fianco di Bottas.

Secondo le stime, grazie agli sponsor dietro al pilota, la Scuderia incasserà una cifra vicina ai trenta milioni di euro.

I piloti cinesi in Formula 1

Come detto Zhou è il primo pilota cinese titolare di un sedile ma non è il primo pilota ad arrivare nel mondo della Formula 1. Prima di lui ci sono riusciti Tung Ho-Pin, Ma Qing Hua, Fong Adderly Il primo ha testato una Williams, il secondo è stato collaudatore della HRT e ha avuto modo di guidare in occasione delle Prove Libere di Monza. Adderly ha girato in pista con la Sauber e poi ha iniziato a collaborare con la Lotus.

Non sorprende quindi la popolarità di Zhou, che ha visto il numero di follewer sui propri canali social aumentare in poco tempo.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 16-11-2021


L’Ecobonus auto potrebbe essere rifinanziato

L’Alfa Romeo sceglie Zhou. Giovinazzi: “F1 crudele quando comanda il denaro”