Chi è Guido Longo, il nuovo Commissario alla Sanità in Calabria. L’ex prefetto di Vibo Valentia è nato il è nato il 24 maggio del 1953.

È Guido Longo il nuovo Commissario alla Sanità in Regione Calabria. Dopo diversi avvicendamenti in pochi giorni in una giostra di nomi e nomine che ha assunto caratteri farseschi, il governo arriva a mettere in un punto alla questione con la nomina del prefetto.

Regione Calabria
fonte foto https://www.facebook.com/RegioneCalabria2020/

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Guido Longo: la carriera e il curriculum

Guido Longo è nato il 24 maggio del 1953. Dal curriculum sappiamo che è laureato in Giurisprudenza, mentre della sua vita privata le informazioni a disposizione sono pochissime, quasi nulle.

Per quanto riguarda la carriera, Longo è stato Prefetto di Vibo Valentia, una carica sicuramente impegnativa che lo ha costretto a confrontarsi con situazioni problematiche ma anche di conoscere a fondo la Regione, il territorio, i meccanismi che regolano la Regione. La sua esperienza a Vibo Valentia è durata poco più di un anno, un arco di tempo nel quale ha lavorato attivamente contro la criminalità ottenendo anche risultati di rilievo.

Nel corso della sua carriera è stato dirigente della Squadra Mobile e ha ricoperto l’incarico di questore in zone delicate come Caserta, Palermo e Reggio Calabria. Il nome di Longo è legato alla cattura di super-latitanti del calibro di Sebastiano Strangio, Francesco Schiavone detto Sandokan e Michele Zagaria.

Insomma, non ci sono dubbi sul fatto che il profilo di Longo sia decisamente accreditato per la carica di Commissario alla Sanità della Regione Calabria.

Di seguito il curriculum di Guido Longo pubblicato sul sito della Polizia.

Guido Longo Commissario alla Sanità in Calabria

Il dottor Guido Longo quale Commissario ad acta per l’attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del Servizio sanitario della Regione Calabria“: con queste righe al termine del Consiglio dei Ministri, il governo nella giornata del 27 novembre comunica la nomina di Longo come Commissario alla Sanità della Regione Calabria.

Quello di Longo è un nome a sorpresa, emerso nella serata del 27 novembre a poche ore di distanza dalla notizia della fumata nera al termine della trattativa tra il governo e Agostino Miozzo, per giorni indicato come il candidato favorito al ruolo di Commissario.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha presentato Guido Longo come nuovo commissario alla Sanità in Calabria con un post condiviso sul proprio profilo Twitter.

“Il nuovo commissario per la sanità calabrese è il prefetto Guido Longo. Un uomo delle istituzioni, che ha già operato in Calabria, sempre a difesa della legalità“, recita il messaggio del Premier Giuseppe Conte.

Longo Commissario alla Sanità, le prime parole dopo la nomina: “Io non ho paura”

Longo è intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera e ha fatto il punto sulla sua nomina e sulla sua missione.

Io non ho paura, non l’ho mai avuta nella mia vita di uomo delle istituzioni e sono sempre andato là dove lo Stato mi ha chiesto di andare. Sarà così anche questa volta“, ha dichiarato Longo evidenziando il suo senso di appartenenza alle istituzioni. “Sì, è vero, in Calabria c’è la ‘ndrangheta. Ma ci sono anche tanti, tantissimi calabresi per bene, probi, che lavorano e hanno voglia di lavorare. Insieme a loro sono convinto che potremo provare a risollevare la sanità regionale, io di sicuro farò la mia parte, ognuno dovrà fare la propria“, ha proseguito Longo.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 27-11-2020


Coronavirus, Conte: “Abbiamo esaminato i dati della curva, novità nel pomeriggio”

Sci, De Micheli: “Non ci sono le condizioni per la ripartenza”. Di Maio: “Dibattito surreale”