La storia di Zodiac, il killer dello Zodiaco: chi è l’uomo che ha terrorizzato gli Stati Uniti alla fine degli anni ’60? Una svolta dopo 50 anni di mistero?

Arriva da un team di specialisti la risposta (presunta) alla domanda che negli Stati Uniti tutti si pongono da 50 anni: chi è il killer dello Zodiaco, il serial killer che ha gettato nel terrore San Francisco alla fine degli anni Sessanta.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

La storia del killer dello Zodiaco

Quello di Zodiac è uno dei più grandi misteri degli ultimi decenni. Si tratta di un serial killer che ha terrorizzato la California sul finire degli anni ’60.

Il caso si apre ufficialmente nel 1968 in seguito alla morte di un uomo e una donna, uccisi in un auto. Seguirono una serie di omicidi. Una lunga scia di sangue.

Zodiac è ufficialmente collegato a cinque omicidi. Lui, nelle lettere inviate ai giornali nel corso degli anni, se ne attribuisce almeno trentasette.

Il serial killer presentava una personalità complessa, come testimoniato dalle lettere-rompicapo che inviava alla polizia e alla redazione del San Francisco Chrinicle e alle redazioni di altri giornali.

Le indagini si sono concluse con un buco nell’acqua. Le autorità non sono mai riuscite ad identificare il serial killer né ad accusare una persona.

Polizia
Polizia

Chi è il killer dello Zodiaco

Negli ultimi anni sul caso ha lavorato un team di 40 persone tra investigatori, giornalisti, uomini dei servizi segreti e altri professionisti del settore. Al termine di un lungo e meticoloso lavoro, gli esperti hanno svelato ai microfoni di Fox news quello che sarebbe il nome del serial killer dello Zodiaco.

Per gli esperti si tratta di Gary Francis Poste. La svolta, fanno sapere gli esperti, è arrivata dopo che gli specialisti hanno collegato Poste, ex veterano dell’aeronautica, alla morte di Cheri Jo Bates, morta a Riverside.

Ma perché in apertura abbiamo parlato di una risposta presunta? Perché il lavoro del team non ha rilevanza ufficiale e non è universalmente riconosciuta. Anzi, la polizia di Riverside continua ad escludere un collegamento tra Poste e Bates. Come se non bastasse, una risposta non potrà arrivare neanche da Poste, morto nel 2018.

Gli esperti ovviamente hanno raccolto delle prove. Una su tutte è la cicatrice sulla fronte di Poste. Per i membri del team la cicatrice in questione corrisponderebbe con quella presente su uno dei pochi schizzi di Zodiac. Ma una cicatrice ovviamente non avrebbe portato ad una condanna neanche in caso di processo. E probabilmente una cicatrice non avrebbe neanche portato al processo.

Anche la seconda prova in realtà sembra debole. Gli esperti hanno notato che in ognuna delle lettere inviate dal serial killer al San Francisco Chronicle non sono presenti quelle che formano il nome e il cognome di Poste.

Il film

La storia del killer dello Zodiaco è raccontata con maestria e con un’apprezzabile fedeltà allo svolgimento dei fatti noti nel film Zodiac di David Fincher. La pellicola è del 2007 e la sceneggiatura si basa sui libri scritti da Robert Graysmith.

ultimo aggiornamento: 07-10-2021


Covid, problemi al cuore dopo la vaccinazione: Danimarca, Finlandia e Svezia sospendono la somministrazione di Moderna

Giappone, scossa di terremoto di magnitudo 6.1