La carriera e la vita privata di Joao Pedro, attaccante e capitano del Cagliari accostato alla Nazionale italiana.

Nato il 9 marzo 1992 a Ipatinga, Joao Pedro Geraldino dos Santos Galvao, per tutti semplicemente Joao Pedro, è il capitano del Cagliari. Dopo una carriera di rilievo ma trascorsa in Provincia, il suo nome è venuto alla ribalta nel novembre 2021 quando è stato accostato alla Nazionale italiana in vista dei playoff per la qualificazione ai Mondiali del Qatar.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Joao Pedro: la carriera

Calcisticamente è cresciuto nell’Atletico Mineiro, squadra storica del Brasile. Parte dal Settore Giovanile e arriva a ritagliarsi un posto nella rosa della Prima Squadra prima del passaggio al Palermo nel 2010. L’esordio è in grande stile, in Europa League. Poi viene spostato in Primavera. L’esordio in Serie A risale al 2011 ma i rosa-nero non credono in pieno nel giovane, mandato in prestito in giro per l’Europa. Ma la scintilla non c’è. Il brasiliano soffre i continui cambi e non riesce a mettersi in mostra. Si arriva alla rescissione del contratto con il Palermo.

La svolta nella carriera di Joao Pedro arriva nel 2014, anno del suo ritorno in Italia, questa volta al Cagliari. Si tratta di un giocatore diverso da quello che ha vestito la maglia del Palermo. Più maturo e più completo. La sua prima stagione in rosso-blu è tutto sommato soddisfacente nonostante la retrocessione della squadra in Serie B. Proprio la stagione del Cagliari in B lo porta a fare il salto di qualità. Riesce finalmente a prendere confidenza con un calcio complicato come quello italiano e contribuisce alla promozione in A del Cagliari.

La consacrazione arriva nella stagione 2019-2020. Joao Pedro diventa l’uomo in più del Cagliari, un giocatore in grado di fare la differenza.

Tifosi Cagliari
Tifosi Cagliari

La squalifica per doping

Nel 2018 Joao Pedro risulta positivo al test antidoping effettuato al termine di una sfida del Cagliari contro il Sassuolo. Il calciatore risulta positivo anche ad un secondo controllo. La Procura chiede una squalifica di quattro anni, che di fatto avrebbe messo la parola fine alla sua carriera. La squalifica arriverà ma sarà di soli sei mesi.

Joao Pedro in Nazionale

Il brasiliano ha giocato con l’Under 17 del Brasile, poi è uscito dal giro della Nazionale. Fino al 2021, quando il suo nome è stato accostato alla Nazionale maggiore, ma quella italiana. Il calciatore è stato individuato come possibile rinforzo per la rosa di Mancini in vista dei playoff per la qualificazione ai Mondiali del 2022. La convocazione è resa possibile dal fatto che il calciatore, con cittadinanza italiana dal 2017, non ha mai giocato nella Nazionale maggiore del Brasile, dove si è fermato all’Under 17, come abbiamo visto.

Le caratteristiche

Nel corso degli anni è diventato un calciatore in grado di coniugare fantasia e concretezza. Ha giocato da esterno, trequartista, seconda punta e falso 9. È dotato di buona tecnica individuale e buone qualità balistiche. Dotato di buona visione di gioco, negli anni a Cagliari è diventato anche un uomo pericoloso in area di rigore, bravo negli spazi stretti e nelle deviazioni sporche.

Lo stipendio

In base alle informazioni note, nella stagione 2021-2022 il calciatore percepisce dal Cagliari uno stipendio di circa 4 milioni a stagione.

La moglie e i figli di Joao Pedro

Nonostante la notorietà Joao Pedro non ha mai inseguito la luce dei riflettori. Non si è mai atteggiato a grande star del calcio. E in effetti anche le notizie sulla sua vita privata sono pochissime. Il calciatore è sposato con una donna palermitana di nome Alessandra. I due hanno due figli, André Felipe ed Elisabetta.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


Italia, Mancini valuta Joao Pedro: potrebbe essere convocato in Nazionale

Chi è Alberto Zangrillo, il nuovo presidente del Genoa e medico personale di Berlusconi