Lamberto Dini è nato a Firenze l’1 marzo 1931. Dopo aver guidato Bankitalia, è stato ministro e presidente del Consiglio.

Lamberto Dini arriva a 90! L’ex Premier è nato a Firenze l’1 marzo 1931. D’origine umile (il padre era fruttivendolo), ha fatto studi liceali prima di laurearsi in Economia e commercio. Successivamente, va negli Stati Uniti e perfeziona i suoi studi presso le Università del Minnesota e del Michigan.

Dal Fmi alla Banca d’Italia

Nel 1959 entra nel Fondo Monetario Internazionale. Dal 1976 al 1979 è direttore esecutivo per Italia, Grecia, Malta e Portogallo. Nel 1979 l’allora Presidente del Consiglio dei ministri Francesco Cossiga nomina Lamberto Dini direttore generale della Banca d’Italia, succedendo a Carlo Azeglio Ciampi, nominato governatore.

Ministro e presidente del Consiglio

Nel maggio del 1994 Lamberto Dini si dimette da direttore della Banca d’Italia per ricoprire il ruolo di ministro del Tesoro nel governo Berlusconi. Quando il Cavaliere di dimette a inizio ’95, il capo dello Stato Scalfaro nomina Dini presidente del Consiglio, per un esecutivo di tecnici. Avrà l’appoggio del centrosinistra e varerà la riforma delle pensioni.
Fonda Rinnovamento Italiano e entra nella coalizione dell’Ulivo, guidata da Romano Prodi. Dal 1996 al 2001 è ministro degli Esteri.


Il ritorno di Donald Trump

Marco Tardelli, l’urlo di Spagna ’82 del centrocampista della Juventus