Il Dipartimento di Giustizia Usa ha comunicato la morte di Lisa Montgomery, la prima donna condannata a morte negli ultimi settant’anni per reato federale.

È morta per iniezione letale Lisa Montgomery, la prima donna condannato a morte negli ultimi settant’anni negli Usa. Il decesso è stato confermato dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Usa, iniezione letale per Lisa Montgomery, prima donna condannata a morte: l’esecuzione

La vicenda di Lisa Montgomery ha tenuto il mondo con il fiato sospeso, anche perché proprio negli ultimi giorni si erano riaccese le speranze che l’esecuzione fosse annullata o rinviata a data da destinarsi o sospesa. La sospensione effettivamente era arrivata ed era stata disposta per procedere con una perizia psichiatrica sulla donna. La storia, come sappiamo, non ha il lieto fine, almeno per quanti si oppongono alla pena di morte. La donna è morta nel carcere di Terre Haute dove le è stata somministrata la dose letale tramite iniezione.

Lisa Montgomery
Fonte foto: https://en.wikipedia.org/wiki/Murder_of_Bobbie_Jo_Stinnett

Chi è Lisa Montgomery

La Montgomery era stata arrestata e giudicata colpevole dell’omicidio di una donna incinta di appena 23 anni. È la storia nota a molti di Bobbie Jo Stinnet, che risale al 2004. La donna ha accoltellato la giovane e le ha estratto il feto dalla pancia. Poi si è allontanata portando con sé il feto, ovviamente destinato a morire. La ventitreenne è morta invece dissanguata.

Si tratta di un caso che ha traumatizzato l’America. Un delitto atroce. I legali della Montgomery hanno sempre sostenuto che la donna fosse malata di mente – ipotesi suggerita anche da buona parte della stampa statunitense – e fino agli ultimi giorni hanno provato a dimostrare la malattia della condannata a morte. Nel corso dei processi, emersa anche una parte della storia personale di Lisa Montgomery, che da bambina è stata vittima di abusi in famiglia. Violenze che, secondo i suoi legali, l’avrebbero traumatizzata e resa instabile, fino alla presunta malattia mentale. Dopo l’ultima perizia psichiatrica la Corte Suprema, non rintracciando evidentemente la malattia, ha dato l’autorizzazione all’esecuzione della condanna.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
cronaca Lisa Montgomery Usa

ultimo aggiornamento: 13-01-2021


Coronavirus, le indicazioni del Cts: stato di emergenza fino al 31 luglio

Vaccino Covid, quanto dura l’immunità