Scopriamo cosa si sa sul giornalista italiano Milo Infante, che segue da anni il caso della scomparsa di Denise Pipitone.

Milo Infante, giornalista, conduttore e autore televisivo, comincia a muovere i primi passi all’interno del mondo del giornalismo realizzando della inchieste per un emittente locale lombarda. La sua dedizione al lavoro lo porta a conquistare anche il grande schermo investendo il ruolo di conduttore e autore televisivo di diverse trasmissioni. Conosciamo meglio il giornalista della Rai, il suo percorso lavorativo e anche qualcosa sulla sua vita privata.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La carriera e la biografia di Milo Infante

Il giornalista nasce nella città di Milano il 5 luglio del 1968. La sua carriera comincia nel 1988, quando realizza per l’emittente lombarda Telenova, assieme al regista Riccardo Recchia, il reportage e le inchieste in merito al problema delle bande giovanili. Collabora con diverse testate giornalistiche occupandosi maggiormente di fatti di cronaca. Tra le collaborazioni anche quelle con il Corriere della Sera e il Giorno. Nel 1993 collabora con L’Indipendente, presso cui ricoprirà successivamente il ruolo di inviato speciale. Diviene giornalista professionista nel 1996.

L’anno successivo, nel 1997, Milo comincia a lavorare a Telelombardia, di cui investe il ruolo di vice direttore l’anno seguente. Nei primi anni del Duemila è direttore responsabile delle rete televisiva locale Antennatre, dove conduce anche i talk show Silenzio stampa e Spazio Disponibile, ottenendo diversi riconoscimenti. Successivamente, nel 2003, approda nella Rai.

All’interno della Rai ha ricoperto il ruolo di conduttore di diverse trasmissioni televisive, tra cui L’Italia sul 2, Dieci Minuti e Le ferite d’Italia. Nel 2007 ha co-condotto il Gran Galà della Croce Rossa Italiana, trasmesso su Rai 2. L’anno dopo, assieme a Monica Leofreddi ha condotto il Gran Galà del Premio Nazionale per il Lavoro.

Infante è co-autore e conduttore della trasmissione Senza Peccato, un programma di inchieste sul mondo giovanile, rinominata con il nome di Generazioni e, dal 2018, Generazione Giovani. Dal 2020 conduce il talk show di approfondimento Ore 14. Per anni si è dedicato a seguire il caso della scomparsa di Denise Pipitone e, nel 2022, è finito per essere indagato per diffamazione aggravata dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta.

Il patrimonio di Infante

Anche se non è noto l’ammontare totale del suo patrimonio, sembra che il suo stipendio in Rai si aggiri attorno ai 150 mila euro lordi annui.

Milo Infante e la vita privata

Figlio di Massimo Infante, celebre scrittore, giornalista e critico d’arte. Si sposa nella giornata del 10 giugno del 2006, nella chiesa di San Rocco ad Erbanno, con Sara Venturi. Assieme hanno avuto un figlio nel 2008.

4 curiosità su Infante

  • Ha partecipato a più di venti trasmissioni televisive.
  • Gli è stato riconosciuto l’Oscar per l’informazione di Millecanali e l’ambrogino d’oro.
  • Nel 2014 ha vinto una causa contro la Rai per demansionamento.
  • Ha un proprio blog personale.
  • Milo è attivo su Instagram.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Chi è Sergei Shoigu, Ministro della Difesa della Federazione Russa

Chi era Jean Paul Fitoussi, economista francese