Paolo Condò è il giornalista sportivo storicamente firma della Gazzetta dello sport, per poi passare a La Repubblica. Realizza programmi e rubriche personali anche su Sky, Condò è un volto noto nell’ambito calcistico e non solo, è un ospite fisso come opinionista e commentatore sportivo in diversi programmi televisivi. Molto riservato sulla vita privata, è un grande appassionato di sport e il suo è un’autorevole commento sempre più noto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Paolo Condò: biografia

Paolo Condò è nato a Trieste l’8 novembre del 1958. Ha frequentato il Liceo Scientifico Statale “G. Oberdan di Trieste dal 1972 al1977. In seguito, per pochi mesi si iscrive alla facoltà di Lettere moderne all‘Università degli Studi di Trieste, ma li abbandona dopo qualche mese.

Paolo Condò: carriera professionale

Paolo Condò inizia la sua carriera subito dopo il liceo scrivendo articoli sul calcio e il basket per la rivista Trieste Sport. Per la stessa testata segue la sua prima partita Opicina SupercaffèPrimorec. Nell’83 inizia a collaborare per qualche mese anche per la testata Il Piccolo di Trieste,, dove inizialmente scrive “a pezzo”, in seguito inizia il suo praticantato giornalistico.

Paolo Condò
Paolo Condò

Nel 1984 viene contattato dalla Gazzetta dello Sport per una collaborazione e si trasferisce così a Milano. Con la Gazzetta segue 7 Mondiali, 5 Europei di calcio, 2 Olimpiadi estive e 8 Giri d’Italia. In seguito, lavora per due stagioni a Gazzetta TV al programma Condò Confidential, dedicato all’intervista di personaggi sportivi. Diventa inoltre commentatore tecnico delle partire della Copa America 2015 su Canale 59.

Dal 2009 esce una sua rubrica su SportWeek e nel 2019 diventa il suo programma tv. Diventa inoltre commentatore tecnico delle partire della Copa America 2015 su Canale 59.

A fine estate 2015 passa ufficialmente a Sky, mantenendo la collaborazione con il giornale di RCS Mediagroup e con Rivista Undici. A si occupa della sezione Sky Calciomercato insieme a Bonan ed è ospite fisso a Sky Calcio Show. Nella stagione 2018/2019 viene inserito nella rubrica Champions League Show di Ilaria D’Amico.

Per Sky Sport realizza Mister Condò, una serie di interviste ad allenatori del campionato italiano negli ultimi anni.

Dopo 36 anni di collaborazione, nel 2020, Condò lascia La Gazzetta dello Sport e SportWeek per passare a la Repubblica, dopo essere stato contattato dal direttore Maurizio Molinari.

Paolo Condò: vita privata

Le informazioni sulla vita privata di Condò sono molto scarne, si sa che ha una moglie e due figli, ma non si conoscono le loro identità. Non è molto attivo sui social, ma ha un profilo LinkedIn e uno su Twitter.

2 curiosità

  • Dal 2010 è il giornalista italiano designato per la votazione del Pallone d’oro assegnato dalla rivista France Football.
  • Condò è appassionato anche di Pallacanestro, che continua a seguire per Sky, in particolare l’NBA perché non è d’accordo sull’impiego di un numero consistente di giocatori stranieri nel campionato italiano.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


Chi è la giornalista della Rai Tiziana Alla, che ha fatto arrabbiare Donnarumma

Chi è Lapo Pistelli, politico e dirigente d’azienda