La carriera e la vita privata di Sergio Aguero, dal San Lorenzo al trasferimento al Barcellona dopo aver fatto la storia con il Manchester City.

Nato a Buenos Aires il 2 giugno 1988, Sergio Aguero, all’anagrafe Sergio Leonel Agüero Del Castillo, è un calciatore argentino. È stato a lungo considerato come uno degli attaccanti più forti in circolazione. Un attaccante moderno, rapido, tecnico, bravo ad occupare l’area di rigore.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La carriera di Sergio Aguero

L’attaccante fa la sua prima apparizione in campionato con la maglia del San Lorenzo il 7 luglio 2003, a soli 15 anni. Sarebbe diventato il giocatore più giovane ad aver esordito nella massima divisione argentina. Indice del fatto che Aguero aveva la stoffa del campione. Per gli amanti delle statistiche e dei numeri, Aguero ha fatto il suo esordio in campionato prima di Diego Armando Maradona, almeno dal punto di vista anagrafico.

Aguero all’Atletico Madrid

L’attaccante ci mette poco a mettersi in mostra. Già nel 2006 l’Atletico Madrid mette gli occhi su di lui e lo blinda con un contratto di sei anni. Si tratta di un’operazione da 25 milioni di euro. L’operazione si sarebbe conclusa con il passaggio a titolo definitivo solo nel 2008, con il pagamento dei restanti 5 milioni.

L’Atletico scommette su un giovane talento che arriva in Spagna e dimostra di essere sostanzialmente un fenomeno.

Nella stagione 2009-2010 Aguero è uno dei grandi protagonisti della storica impresa della squadra: la vittoria dell’Europa League a 36 anni di distanza dall’ultima volta.

Il trasferimento al Manchester City

Il Manchester City acquista Sergio Aguero nell’estate del 2011 per 45 milioni. Il giocatore firma un contratto da dieci milioni e mezzo a stagione.

Il 13 maggio 2012 Aguero entra nella storia del club. Il City è in piena corsa per il titolo e all’ultima giornata di campionato sfida il modesto QPR. I Citizens devono vincere per raggiungere lo United a 89 punti. La squadra è clamorosamente in svantaggio. Al 92′ Dzeko firma il gol del pareggio. Ma non basta. Al 94′ contropiede avviato da de Jong, scambio in velocità tra Aguero e Balotelli, l’attaccante azzurro lancia il Kun che supera il portiere e firma il gol del clamoroso vantaggio. Il City raggiunge lo United e vince il campionato per la differenza reti. A distanza di 44 anni dall’ultima volta i Citizens sono campioni d’Inghilterra.

Inizia una nuova epoca per il City, stabilmente pretendente al titolo anche grazie ai faraonici investimenti della proprietà.

Gli ultimi anni di Aguero sono caratterizzati da una serie di infortuni. Nella sua ultima stagione arriva a disputare la finale di Champions League contro il Chelsea. L’attaccante entra al minuto 77. La partita sarà vinta dal Chelsea.

Aguero al Barcellona

Il 31 maggio 2021 Sergio Aguero viene ingaggiato dal Barcellona. Il calciatore è costretto a fermarsi alla fine del 2021 per un problema cardiaco. Il Kun ha accusato un malore durante la partita contro l’Alaves ed è stato portato in ospedale per accertamenti.

Sergio Aguero
Sergio Aguero

Lo stipendio di Sergio Aguero

Al City Aguero percepiva uno stipendio da 11 milioni a stagione circa. Con il passaggio al Barcellona accetta una riduzione di ingaggio. Stando alle informazioni a disposizione, il calciatore ha firmato per cinque milioni a stagione.

La vita privata: la relazione tra Aguero e la figlia di Maradona

Aguero ha avuto una lunga storia con Giannina Maradona, seconda figlia di Diego Armando Maradona. Dalla relazione è nato Benjamin Aguero, figlio di Sergio. La relazione tra i due si è conclusa nel gennaio 2013.

Il soprannome

Aguero è soprannominato El Kun, ormai una sorta di secondo nome. Ma come nasce questo soprannome? Il nonno del calciatore lo chiamava così per la somiglianza con il protagonista del cartone Kum Kum il cavernicolo.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 19-11-2021


Chi è Naomi Osaka

Chi è Peng Shuai