Alla scoperta della vita e la carriera di Stephen Curry, il cestista dell’NBA che spodestò Lebron James.

Stephen Curry, detto Step, è il miglior marcatore nella storia dei Golden State Warriors, la squadra NBA, ed è uno dei migliori cestisti mai visti nella nazionale statunitense. Ha una lunga carriera nel basket che inizia fin dai suoi primi anni di scuola, e per lui sono arrivati ben tre titoli NBA con Golden State. Tra ostacoli e problemi fisici è diventato il giocatore che ha spodestato Lebron James.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Stephen Curry: biografia

Per intero, Wardell Stephen Curry II, detto Step, è nato il 14 maggio 1988 ad Akron, in Ohio, Stati Uniti, ed è cresciuto a Charlotte nel Nord Carolina. Il padre, Dell, giocava negli Charlotte Hornets e spesso portava con sé lui è il fratello Seth, a tirare prima dell’inizio delle partite.

Stephen ha frequentato la scuola Montessori, nella quale lavorava la madre, Sonya. Qui diventa il miglior marcatore di tutti i tempi della scuola, con oltre 1.700 punti. Dal 2001 al 2002 la famiglia ha vissuto a Toronto e in quel periodo Stephen frequenta il Queensway Christian College in Etobicoke, Ontario, Canada, dove porta la sua squadra ad alti livelli e dove finisce la stagione da senior con oltre il 48% dal campo da tre punti. Da questo momento in poi la sua carriera professionale inizia a farsi strada in concomitanza con gli studi.

Nonostante le sue vittore, a causa del suo fisico che non risultava troppo adatto allo sport, non riesce a classificarsi come candidato per nessuna borsa di studio per i grandi college. In seguito, ricevette alcune offerte e decise di accettare quella del Davidson College. La squadra del college non vinceva una gara da quarant’anni e fu lui a risollevare questo peso.

Stephen Curry: la carriera professionale dagli studi al lavoro

Durante il periodo al college, alla fine della prima stagione, viene selezionato dalla nazionale statunitense Under-19, con la quale partecipa al campionato mondiale ottenendo una media di 9,4 punti, 3,8 rimbalzi, 2,2 assist in 19,4 minuti.

Durante la seconda stagione al college il suo fisico aveva ormai raggiunto 191 cm, è in questo periodo che porta la sua squadra alle Final Eight del Torneo NCAA.

Il 28 ottobre 2009 debutta finalmente nell‘NBA dove i Golden State Warriors gli offrono un contratto di 12,7 milioni di dollari in 4 anni. Parte inizialmente in quintetto e mettendo a referto 14 punti, 7 assist, 4 palle rubate e 2 palle perse in 36 minuti di gioco.

Nel 2010 si scontra con i Los Angeles Clippers con 36 punti, 13 assist e 10 rimbalzi. Durante le due stagioni successiva ha diversi problemi fisici, in particolare alle caviglie e lo costringono a saltare diverse partite.

Nella stagione 2012-2013 registra il suo primo career high di 54 punti nella trasferta contro New York Knicks. Nell’ultima partita stagionale contro i Portland Trail Blazers supera il record di triple in un’annata NBA, realizzando il 272º canestro da tre della sua stagione.

Nella stagione 2014-2015 raggiunge diversi record: nella vittoria sugli Indiana Pacers realizza la millesima tripla in carriera. Il 4 febbraio 2015 segna 51 punti in occasione del successo per 128-114 contro i Dallas Mavericks. Inoltre ottiene la maggioranza dei voti nelle nomination per i quintetti dei Team East e West dell’All Star Game 2015, spodestando LeBron James.

La sua è una lunghissima carriera agonistica nella quale disputa continue sfide che gli proclameranno la fama di miglior marcatore nella storia dei GSW, nel 2021, conquistando ben tre titoli NBA.

Stephen Curry: vita privata

Riguardo la sua vita privata si sa che è sposato con Ayesha Alexander dal 30 luglio 2011. I due si sono conosciuti a soli 7 anni presso una Chiesa ortodossa a Budapest e hanno tre figli: Riley Gelly Elizabeth, nata nel 2012, Ryan Bryan Carson, nata nel 2015 e Canon Wardell Jack, nato nel 2018.

Stephen Curry è presente su Instagram, Facebook e Tweeter. Ecco un suo post di ringraziamento a tutti i fan dal suo profilo Instagram:

3 curiosità su di lui

  • Il sito 247Sports.com lo aveva inserito come 256º miglior prospetto nazionale del 2006.
  • Stephen è nato ad Akron, nello stesso ospedale in cui quattro anni prima era nato Lebron James.
  • È sponsorizzato dalla Under Armour, con la quale ha creato la sua linea di scarpe da basket e indumenti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-05-2022


Chi è Fabio Tamburini, scrittore e giornalista direttore de Il Sole 24 Ore

Tutto su Marco Tronchetti Provera, amministratore del gruppo Pirelli