Scopriamo cosa si sa di Vladimir Zhirinovsky, politico russo vice presidente della Duma di Stato della Federazione Russa dal 2000.

Vladimir Zhirinovsky, classe ’46, era un politico russo. Il suo percorso di studi universitari lo porta nella città russa di Mosca. Dopo l’ottenimento della laurea e del dottorato entra nel mondo della politica russa e ben presto fonda il suo partito politico, Partito Liberal Democratico. Durante gli anni della sua attività politica, essendo un personaggio dalle forti dichiarazioni, non mancano le polemiche, le denunce e gli scontri con altre ideologie politiche. Scopriamo quindi cosa si sa sulla vita professionale e privata del politico Zhirinovsky.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Vladimir Zhirinovsky: la biografia

Vladimir Vol’fovič Žirinovskij nasce a Almaty, Kazakistan, il 25 aprile del 1946. Nel 1964 si trasferisce nella città di Mosca per studiare al dipartimento di Studi Turchi all’Istituto di Studi Asiatici e Africani dell’Università statale di Mosca. Si laurea nel 1969. Successivamente consegue una laurea in Legge e un dottorato nel 1998.

Il 6 aprile del 2022 il presidente dell Duma Vyacheslv Volodin annuncia la morte di Zhirinovsky, all’età di 76 anni, a seguito di una malattia grave e prolungata.

La carriera di Vladimir Zhirinovsky

Negli anni Settanta presta servizio militare a Tbilisi, arrivando al grado di Colonnello dell’esercito sovietico. Zhirinovsky entra in contatto con il mondo della politica sovietica negli anni Ottanta facendo parte di alcuni dei gruppi riformisti clandestini, ma in modo incostante. Però nel 1990 decide di fondare il Partito Liberal Democratico insieme a Vladimir Bogacev. Vladimir ne diviene leader dal 1992 fino al 2022.

Nell’anno successivo si candidò alle elezioni presidenziali russe, uscendone terzo, con l’8% dei voti ottenuti. Vinse Boris Elcin, seguito dal secondo arrivato Nikolaj Ryzkov. Fece parte dal 2000 fino al 2022 come membro della Duma di Stato della Federazione Russa e finì per ricoprire il ruolo di vice presidente, ruolo che precedentemente era stato affidato a Michail Guceriev.

Spesso descritto come fortemente nazionalista e conosciuto quale showman della politica russa, non sono mancate anche le polemiche durante la sua carriera politica, anche a causa delle sue forti dichiarazioni. Nel 2016 ispirato dalla proposta di Donald Trump della realizzazione del muro di confine, propose la stessa idea per i confini russi. Due anni prima espresse l’opinione di abolire i partiti politici a favore di un sistema autocratico in cui il leader sarebbe stato scelto dalle sole persone più sagge del Paese.

Vladimir Zhirinovsky e la vita privata

Figlio di Volf Isaakovich Eidelshtein, di origini ebraiche e di Alexandra Pavlovna, russa. Non è noto l’ammontare del suo patrimonio.

4 curiosità su Zhirinovsky

  • Ha ricevuto dodici onorificenze, sia russe che straniere.
  • Quattro dei suoi parenti sono stati uccisi durante l’Olocausto.
  • Zhirinovsky è stato membro dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa.
  • Era attivo sul profilo Twitter e su Instagram.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-04-2022


Chi è l’oligarca russo Vladimir Potanin, persona più ricca della Russia

Alla scoperta dello scrittore e regista Emmanuel Carrère