Bernie Madoff morto. Il re delle truffe si è spento in carcere all’età di 82 anni.

BUTNER (STATI UNITI) – Bernie Madoff è morto all’età di 82 anni in carcere. Secondo quanto scritto dai media americani, il re delle truffe si è spento per cause naturali nel centro ospedaliero nella prigione federale di Burtner.

Una scomparsa che chiude una pagina di storia americana. L’uomo, infatti, era stato condannato a 150 anni di carcere dopo una frode che ha colpito fino a 37mila persone in 136 Paesi nell’arco di quattro decenni.

Chi era Bernie Madoff

Bernie Madoff è considerato da tutti come il re delle truffe. Nel 2009, dopo l’arresto, l’uomo ha ammesso di aver truffato oltre 30mila persone in 136 Paesi in circa quaranta anni.

Tra le vittime anche artisti come Steven Spielberg o Kevin Bacon, o ancora il premio Nobel per la Pace Elie Wiesel. “Nessun altro caso di frode è comparabile con questo caso – aveva detto in Aula il giudice motivando la condanna a 150 anni di carcere, riportata dal Corriere della Serail simbolismo della sentenza è importante perché attraverso questa si invierà un messaggio“.

Tribunale
Tribunale

Bernie Madoff morto

La notizia della morte di Bernie Madoff è stata data dalla stampa americana nella giornata di mercoledì 14 aprile 2021 per cause naturali. L’uomo, infatti, era malato ai reni e negli ultimi mesi i suoi legali avevano intrapreso una battaglia per ottenere i domiciliari.

Durante la pandemia, infatti, per gli avvocati dell’uomo si rischiava un contagio molto grave vista la sua malattia renale allo stadio terminale e alle altre condizioni mediche croniche. La richiesta, però, era stata rifiutata e gli ultimi giorni sono stati trascorsi nel centro ospedaliero nella prigione di Butner. La notizia della morte è stata accolta con molta sorpresa dall’intera America visto che stiamo parlando di uno dei truffatori più conosciuti in tutto il mondo.

fonte foto copertina https://it.wikipedia.org/wiki/Bernard_Madoff


ArcelorMittal conferma il licenziamento del dipendente dopo post sui social. Sindacati annunciano lo sciopero

L’ex Ilva diventa Acciaierie d’Italia, finalizzato l’accodo tra ArcelorMittal e Invitalia