Fuggito dalla Romania durante la dittatura di Ceausescu, Dan Petrescu era un noto miliardario che non amava la luce dei riflettori.

Dan Petrescu è una delle vittime del tragico incidente aereo avvenuto a San Donato Milanese nella giornata del 3 ottobre, quando il velivolo è precipitato schiantandosi contro un edificio.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Chi era Dan Petrescu, il miliardario ‘ombra’: uno degli uomini più ricchi della Romania

Morto all’età di sessantotto anni, Dan Petrescu era uno degli uomini più ricchi della Romania. L’uomo era arrivato in Italia per il battesimo di Raphael, figlio di Filippo Nascimbene e Claire Alexandrescou. Il gruppo era partito da Milano e doveva raggiungere Olbia. Purtroppo il viaggio si è drammaticamente interrotto pochi minuti dopo il decollo.

Petrescu era un noto imprenditore immobiliare. Il suo patrimonio stimato si aggira intorno ai 3 miliardi. Un patrimonio che lo rendeva uno degli uomini più ricchi della Romania. Romania dalla quale era scappato durante la dittatura di Ceausescu. L’uomo decise di trasferirsi a Monco di Baviera e di vivere lontano dalla luce dei riflettori, per quanto possibile.

Dan Petrescu un miliardario atipico. Non amava particolarmente la vita mondana e non amava particolarmente gli acquisti di particolare lusso. Il Pilatus Pc 12, l’aereo sul quale viaggiavano, era una delle poche eccezioni. Petrescu aveva acquistato il mezzo nel 2015.

Chi c’era sull’aereo caduto a Milano: le vittime

Sull’aereo caduto a Milano c’erano lui, la moglie Regina, di sessantacinque anni, il figlio trentenne Dan Stefan, Julien Brossard, Filippo Nascimbene, la moglie Claire Alexandrescou e il figlio Raphael, di un anno circa. Il gruppo di amici si stava dirigendo ad Olbia dove avrebbero trascorso il compleanno di Brossard. Sull’aereo c’era anche Miruna Anca Wanda Lozinschi, mamma di Claire.

ultimo aggiornamento: 04-10-2021


“Facebook alimenta messaggi d’odio per interessi economici”: l’accusa dell’ex dipendente

Pilatus PC-12, il modello dell’aereo precipitato a Milano