Marco Pantani: la biografia e la morte del Pirata
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il 14 febbraio 2004 moriva Marco Pantani, il Pirata rimasto nel cuore degli italiani

Il 14 febbraio 2004 moriva Marco Pantani, il Pirata rimasto nel cuore degli italiani

Alla scoperta di Marco Pantani, uno dei pochi ciclisti a compiere l’impresa di vincere Giro e Tour in un solo anno. Ecco chi era il Pirata.

ROMA – Marco Pantani è nato il 13 gennaio 1970 a Cesena sotto il segno zodiacale del Capricorno. Una vita vissuta a Cesenatico nonostante la sua carriera da ciclista lo ha portato in giro per il mondo. La bici era la sua grande passione e proprio questa lo ha fatto conoscere in tutto il mondo per le imprese compiute in quasi tutte le competizioni.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

La biografia di Marco Pantani

Figlio di Ferdinando e Tonina, la passione per il ciclismo è nata sin da subito grazie al nonno Sotero che gli ha regalato la sua prima bicicletta. Da questo momento ha abbandonato il calcio, e si è dedicato allo sport che ha lo ha consacrato e incoronato.

La carriera di Marco Pantani

Una carriera ricca di successi e di soddisfazioni come la doppietta Giro-Tour nel 1998. Un’impresa che in pochi sono riusciti a fare e che molto probabilmente Marco avrebbe ripetuto anche l’anno successivo se non fosse stato fermato per un presunto caso di doping. A Madonna di Campiglio la sua carriera è arrivata al capolinea. Risulta positivo al doping, lui assicura non di aver fatto uso di sostanze stupefacenti. Cade in depressione.

Di seguito il video di una delle grandi imprese di Marco Pantani

La morte di Marco Pantani

Era il 14 febbraio 2004 quando le televisioni e le radio annunciavano la morte di Marco Pantani. Una notizia che ha sconvolto tutti gli appassionati e non solo: il Pirata è stato trovato senza vita in una stanza di albergo a Rimini dopo essere andato in overdose di cocaina, almeno secondo quanto emerso nel corso delle indagini. Ma la morte di Pantani resta avvolta nel mistero, con troppe zone d’ombra e il drammatico sospetto che il campione sia stato ucciso.

La verità forse non uscirà mai ma il ciclista di Cesenatico è stato ucciso quel giorno a Madonna di Campiglio quando dei medici hanno alterato – almeno secondo la Procura di Forlì – i risultati delle analisi sotto minaccia della Camorra.

Marco Pantani
Marco Pantani

La vita privata

Come facilmente immaginabile, la vita privata di Marco Pantani è sempre stata di pubblico dominio. Al fianco del Pirata da sempre c’è stata Christina Jonhnsson, una delle persone più importanti della sua vita. I due si sono incontrati nel lontano 1995 e da quel momento non si sono più lasciati.

Il grande sogno di creare una famiglia si è interrotto in quel tragico San Valentino del 1994 quando il Pirata se ne è andato lasciando un vuoto nella vita della sua fidanzata ma di tutti gli italiani che con le imprese del ciclista di Cesenatico si sono emozionati.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2022 22:28

Dai 50 milioni di Berlusconi ai 100.927 mila euro di Conte: i redditi dei politici italiani

nl pixel