Caso MES, chi lo ha approvato davvero? Quando? E perché? Una lunga storia che si intreccia tra le votazioni europee e quelle italiane.

Chi ha approvato il Mes? In Italia monta la polemica sul Mes, e le accuse di Conte a Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno scatenato una discussione accesissime. In queste ore circolano diverse ricostruzioni del cammino che ha portato alla creazione dello strumento europeo che ad oggi nel nostro Paese nessuno sembra volere. Proviamo a rimettere in ordini i pezzi di un puzzle complesso per arrivare a una ricostruzione storica della nascita del Mes.

Parlamento Europeo
fonte foto https://www.facebook.com/europeanparliament/

Chi ha approvato il Mes?

Dal punto di vista legale, il Mes esiste dal 27 settembre 2012. ‘Giorgia Meloni e la Lega hanno approvato il Mes, erano al governo in quel momento‘, ha dichiarato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dopo l’Eurogruppo del 9 aprile 2020 scatenando le polemiche e aprendo un caso quasi storiografico.

Gli errori di Conte e il governo Monti

L’affermazione di Giuseppe Conte è certamente imprecisa. Come detto il Mes nasce ufficialmente, ossia legalmente, nel settembre 2012.

Per la precisione. Il 23 marzo 2011 il Mes viene istituito attraverso le modifiche al Trattato di Lisbona. il successivo 25 marzo 2011 le suddette modifiche vengono ratificate dal Consiglio europeo. Chiude l’iter l’effettiva entrata in vigore, che risale al settembre 2012.

Nel 2012, a differenza di quanto detto da Conte, a Palazzo Chigi c’è Mario Monti. Non facevano parte della maggioranza né la Lega ne Giorgia Meloni.

Il ruolo del governo Berlusconi

Ma come abbiamo visto in Europa si inizia a parlare di MES dal 2011, quando l’Italia era guidata dal governo Berlusconi, del quale faceva parte anche Giorgia Meloni.

Ma c’è di più. Facendo un altro sforzo di memoria e un altro passo indietro, arriviamo al 2010, quando nasce il Fondo europeo di stabilità finanziaria (Fesf), che possiamo definire senza sbagliare come una prima e rudimentale versione del MES. Governo Berlusconi, Meloni ministro, Salvini esponente di un partito di maggioranza.

Tornando al 2011, la Lega Nord aveva preso formalmente posizione contro il MES, al punto che nel marzo 2011, in occasione dal voto al Parlamento europeo aveva espresso parere contrario. Matteo Salvini non avrebbe partecipato al voto in quanto assente, come evidenziato dal Post.

L’approvazione in Italia

Arrivando alle ultime tappe, il Mes viene approvato in Italia nel luglio del 2012 con i voti del Senato e della Camera. Sotto il governo Monti ma con una lunga storia alle spalle.

Senato
Senato

Il Mes non è stato approvato dall’Eurogruppo del 9 aprile 2020

La certezza è che il Mes non è stato approvato nell’Eurogruppo di giovedì 9 aprile, quello dal quale è nata di fatto la polemica in Italia. La storia affonda, come abbiamo visto, le radici in tempi non sospetti.


L’allarme di Confesercenti: “Emergenza sanitaria diventerà una catastrofe economica”

Von der Leyen, ‘Forse anziani in isolamento fino alla fine dell’anno’