Emergenza coronavirus, chiudono i benzinai in autostrada. La lettera delle sigle sindacali al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio annunciano la sospensione delle aperture notturne dei benzinai in autostrada, mentre dalla settimana successiva, quindi dal 30 novembre, la sospensione delle aperture interesserà anche la fascia diurna.

Autostrada A1
Autostrada A1

Benzinai, annunciata la chiusura in autostrada dal 30 novembre. Dal 27 sospensione delle aperture notturne

Dal 27 novembre sono sospese le aperture notturne dei distributori di carburanti in autostrada, mentre dalla settimana successiva la chiusura interesserà anche la fascia diurna. La comunicazione arriva direttamente da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio che hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Accisa benzina
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/rifornire-di-carburante-pompa-a-gas-1629074/

Chiusura dei benzinai in autostrada, la lettera dei sindacati al premier Giuseppe Conte

Nella lettera inviata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al governo le sigle sindacali annunciano la chiusura dei distributori di benzina.

Constatato il pressoché azzeramento delle vendite a fronte del mantenimento dei costi fissi, dalla fine della prossima settimana non saranno più in grado di garantire l’apertura degli impianti. Con continuità e regolarità“, recita la lettera inviata al premier Giuseppe Conte come riferito dall’ANSA.

La richiesta al governo è quella di estendere i contributi stanziati con i decreti Ristori anche ai distributori di carburanti, che inevitabilmente pagano la riduzione della circolazione.

“Se non c’è mobilità, non ci sono erogati e non c’è fatturato. E i gestori non possono rimanere con gli impianti aperti a solo presidio del territorio”.

Non manca poi una critica al ministro Patuanelli, che avrebbe sempre rifiutato “una sia pur minima interlocuzione“.

I sindacati denunciano quindi una mancata collaborazione se non addirittura una sorta di disinteresse alla problematica sollevata in diverse occasioni prima della decisione di sospendere l’apertura dei distributori nelle zone autostradali.

Prosegue la trattativa tra i rappresentanti dei gestori e il governo

Resta comunque la disponibilità al dialogo per evitare una chiusura destinata a creare non pochi disagi agli automobilisti italiani.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus economia motori

ultimo aggiornamento: 18-11-2020


L’Ue approva la bozza del Documento programmatico di bilancio dell’Italia

Banda larga, accordo Tim-Eutelsat. Gubitosi: “Saremo ovunque”