Chiusa la pagina Facebook di Blocco Studentesco: "Gesto ingiustificato"

Facebook ‘cancella’ anche Blocco Studentesco

Chiusa la pagina Facebook di Blocco Studentesco. La denuncia dell’associazione degli studenti: “Una vera e propria offensiva”

Continua la campagna social contro i movimenti di destra. Dopo il caso di CasaPound, Facebook ha chiuso il profilo di Blocco Studentesco. L’associazione degli studenti ha duramente attaccato la società di Zuckerberg, accusata di aver violato la libertà di una realtà trasparente.

Blocco Studentesco: “La totalità delle pagine social network del Blocco Studentesco hanno subito una chiusura”

Con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale, l’associazione degli studenti ha reso nota la chiusura dei canali social da parte di Facebook.

“La totalità delle pagine social network del Blocco Studentesco, Instagram e Facebook, hanno subito una chiusura ingiustificata da parte del colosso multinazionale di Mark Zuckerberg”.

Blocco Studentesco
Fonte foto: https://twitter.com/CasaPoundItalia

L’accusa a Facebook: “Pagine con centinaia di migliaia di follower hanno chiuso i battenti di punto in bianco”

La nota accusa Facebook di avere operato un’azione ingiustificata e che va a colpire una realtà legalmente riconosciuta che riunisce migliaia di giovani studenti italiani. L’associazione nel corso degli anni ha guadagnato le pagine di cronaca dei quotidiani per manifestazioni in cui non sono mancati simboli e slogan riconducibili al Fascismo.

“La maggior parte delle pagine social del movimento compresi molti profili e account privati, sono stati chiusi senza alcuna giustificazione. Più di cento pagine locali con centinaia di migliaia di follower hanno chiuso i battenti di punto in bianco. Una vera e propria offensiva ad un movimento politico che da anni rappresenta liberamente gli studenti italiani all’interno delle scuole e che nell’ultimo anno si è confermato come primo movimento per numero di voti all’interno degli istituti della penisola”.

ultimo aggiornamento: 03-10-2019

X