Alta tensione tra la Cina, Taiwan e gli Stati Uniti. Il Wall Street Journal: “Truppe Usa sull’isola da un anno in segreto”. Xi Jinping: “Non sono ammesse interferenze esterne”.

Si infiamma la questione che divide (o unisce) la Cina e Taiwan, con gli Stati Uniti che seguono con interesse la vicenda e si starebbero preparando anche ad azioni attive. Probabilmente non ufficiali, ma attive.

Cina, il Presidente Xi Jinping: “Il secessionismo di Taiwan è il più grande ostacolo alla riunificazione nazionale”

Dopo giorni all’insegna dell’alta tensione, il presidente della Cina Xi Jinping ha voluto inviare un messaggio all’America: “Taiwan è questione interna alla Cina e non ammette interferenze esterne“. A buon intenditor poche parole. E queste poche ma decisamente incisive parole sembrano indirizzate proprio a Joe Biden.

Xi ha parlato anche della riunificazione nazionale e ha lasciato intendere di non essere intenzionato a fermare il suo progetto: “Il secessionismo di Taiwan è il più grande ostacolo alla riunificazione nazionale, una seria minaccia al ringiovanimento nazionale. Chiunque voglia tradire e separare il Paese sarà giudicato dalla storia e non farà una buona fine“. Sostanzialmente la Cina non è intenzionata a sedere al tavolo delle trattative e rivedere le proprie priorità.

Chiariti i concetti-chiave della questione, Xi Jinping ha rassicurato tutti ricordando che la Cina è “campione della pace mondiale” e che l’intenzione è quella di completare la riunificazione con mezzi pacifici.

Promuoveremo i valori umani condivisi di pace, sviluppo, equità, giustizia, democrazia e libertà, lavoreremo per rafforzare la solidarietà con i popoli di tutti gli altri Paesi e ci impegneremo in sforzi comuni per contrastare l’egemonia e la politica di potere“, ha concluso il Presidente.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Xi Jinping
Xi Jinping

La replica di Taiwan

Da Taiwan fanno sapere che la Presidente Tsai Ing-wen è intenzionata a difendere con forza la sovranità e la sicurezza della nazione sforzandosi di mantenere “lo status quo di pace e stabilità, si legge nella nota diffusa dopo l’intervento di Xi Jinping.

Wsj, forze speciali degli Usa da almeno un anno a Taiwan

Il messaggio di Xi Jinping è la replica ad una notizia diffusa dal Wall Street Journal, che ha comunicato che da almeno un anno un gruppo delle forze speciali degli Stati Uniti si trova a Taiwan per addestrare le forze locali contro una possibile aggressione da parte della Cina.

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Il premio Nobel Parisi a Montecitorio: “Sul clima le azioni intraprese non sono state all’altezza della sfida”

Prolungare la validità del Green Pass con tampone, la richiesta delle Regioni. Salvini: “Allungare la durata è doveroso”