La richiesta avanzata da Fedriga e Zaia e ripresa dal leader della Lega Matteo Salvini: prolungare la validità minima del Green Pass ottenuto con tampone.

Le regioni si muovono in vista del 15 ottobre, quando il Green Pass diventerà obbligatorio anche per i lavoratori degli uffici pubblici e delle aziende private. La richiesta avanzata da Zaia e Fedriga e ripresa dal leader della Lega Matteo Salvini è quella di prolungare ulteriormente la validità della certificazione verde e dare alle aziende la possibilità di organizzarsi autonomamente per l’attività di test.

La proposta delle Regioni: prolungare la validità del Green Pass ottenuto con il tampone

Con l’estensione del Green Pass obbligatorio a lavoro, i Presidenti delle Regioni temono che le imprese possano rimanere imbrigliate tra controlli, tamponi, certificazioni verdi e tutte le altre norme.

Per provare a snellire la macchina dei controlli, le Regioni hanno avanzato due proposte al governo: prolungare la validità del Green Pass e fare in modo che le aziende possano organizzarsi autonomamente per effettuare i test.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

GREEN PASS
GREEN PASS

Quanto vale il Green Pass ottenuto con il tampone

Al momento il Green Pass, se ottenuto con tampone, è valido per 48 ore in caso di test rapido e 72 ore in caso di tampone molecolare. L’ipotesi, che potrebbe essere discussa il 13 ottobre in occasione della Conferenza delle Regioni, è quella di prolungare ulteriormente la validità della certificazione verde ottenuta con il tampone.

Salvini, “Allungare la durata minima del Green Pass è doveroso e previsto dall’Europa”

“Allungare la durata minima del Green Pass da 48 a 72 ore è possibile, anzi doveroso e previsto dall’Europa. Evitare caos, blocchi e licenziamenti il 15 ottobre è fondamentale”, scrive sui social il leader della Lega rilanciando la proposta avanzata da Fedriga e Zaia.

Di seguito il tweet condiviso da Matteo Salvini sul proprio profilo Twitter ufficiale.

coronavirus

ultimo aggiornamento: 09-10-2021


Cina, Xi Jinping: “Taiwan è una questione interna, non ammettiamo interferenze”. Wsj: “Forze Usa sull’isola in segreto da un anno”

Green Pass obbligatorio al lavoro, l’allarme delle Regioni: “Rischio caos”