Cinque donne sono state arrestate in Francia. Una stava progettando un attentato terroristico contro un sito religioso a Montpellier.

MONTPELLIER (FRANCIA) – Cinque donne sono state arrestate in Francia nella notte tra il 3 e il 4 aprile 2021. Il blitz, come scritto dal Corriere della Sera che cita i media locali, è scattato al termine di indagini durate solo 48 ore.

Operazione scattata per sventare un attentato terroristico. Secondo quanto ricostruito dalle autorità locali, una delle fermate aveva intenzione di colpire una chiesa di Montpellier nel giorno di Pasqua. Le indagini sono in corso e nei prossimi giorni si dovrà cercare di capire se ci sono stati contatti con altre persone presenti in Francia.

Sventato un attentato in Francia

Sono in corso le indagini per cercare di ricostruire meglio quanto successo. La giovane in passato si è vantata di aver visto dei video del Daesh, uno dei punti di riferimento dello Stato Islamico.

In manette insieme alla 18enne anche la madre e le tre sorelle (tra cui una minorenne n.d.r.). Il blitz è scattato dopo una breve indagine. Durante la perquisizione gli inquirenti hanno trovato anche dei prodotti chimici e una spada molto affiliata. I punti da chiarire sono ancora diversi e nelle prossime settimane saranno effettuati tutti gli accertamenti del caso.

Polizia
Polizia

Allerta terrorismo in Francia

L’episodio ha riportato una allerta terrorismo in Francia. La ragazza, infatti, stava preparando un attentato terroristico alla cattedrale di Montpellier nel giorno di Pasqua.

Nei prossimi giorni gli inquirenti proveranno a chiarire se ci sono stati dei contatti con altre persone oppure se si è trattato solo di un gesto individuale. Una situazione non sicuramente semplice nel Paese. La curva epidemiologica ha ripreso a correre e un possibile attacco terroristico potrebbe peggiorare molo il quadro. E sicuramente nei prossimi giorni si faranno tutti gli approfondimenti del caso.


I numeri dell’emergenza coronavirus, il punto della settimana

Coronavirus, record di vaccini negli Stati Uniti: 4 milioni in un giorno