Coca Cola ferma le assunzioni per il 2020 e gli investimenti a causa della Sugar Tax e della Plastic Tax. Le conseguenze (negative) della manovra.

Coca Cola, stop a investimenti e assunzioni in Italia per colpa della Sugar Tax e della Plastic Tax. L’annuncio arriva direttamente dal direttore della comunicazione dell’azienda Giangiacomo Pierini.

Coca Cola, stop a investimenti e assunzioni per la Plastic Tax e la Sugar Tax

Plastic Tax e Sugar Tax si abbatterebbero come una scure sulla Coca Cola(azienda) e avrebbero, stando alle stime rese note da Pierini, un contraccolpo da 160 milioni di euro sui bilanci della società. Il che andrebbe ad incidere negativamente su un segmento del mercato che ha già fatto registrare un calo negli ultimi anni.

Per ora l’azienda ha bloccato 49 milioni di investimenti nel nostro Paese e tutti i piani di assunzione – ha dichiarato Pierini. A rischio anche la chiusura dello stabilimento di Marcianise, in Campania, più vulnerabile rispetto allo stabilimento veneto di Nogara e quello di Oricola, in Abruzzo, che produce solo bevande gassate in Pet“.

Coca Cola
fonte foto https://www.facebook.com/cocacolait/

La Fanta ripiega sulle arance straniere?

L’altra bevanda iconica, la Fanta, non presenta scenari ipotetici migliori. La società, che meno di un anno fa ha avviato la vendita del prodotto fatto con arance rosse di Sicilia (con marchio Igp) potrebbe dover ripiegare sulle arance provenienti dall’estero.

La posizione di Matteo Renzi

Matteo Renzi sembra quindi interpretare la voce e il malcontento delle aziende. Il leader di Italia Viva, dopo il completamento della manovra, aveva annunciato una battaglia senza quartiere per impedire che le due norme entrino in vigore.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Coca Cola economia evidenza plastc tax Sugar Tax

ultimo aggiornamento: 19-12-2019


Pensioni, cosa cambia nel 2020

Istat, quasi due milioni di giovani in condizioni di sofferenza