Come varia la scelta della tinta del proprio veicolo e quali sono i colori più gettonati? Inoltre, come capire il codice del colore dell’auto? Scopriamo di più!

Tra le caratteristiche visive e stilistiche che riguardano la scelta di un veicolo, il colore è sicuramente una delle più ponderate da parte degli acquirenti. Grigio metallizzato, bianco, rosso o blu sono i colori più gettonati, ma è importante anche capire quale tinta si vuole, legata a questi colori primari, ma con diverse differenze. Infatti a questo proposito viene in aiuto il codice colore dell’auto, univoco e che lo identifica senza dubbio. Come capirlo? E quali sono i colori più scelti, in particolare nel corso del 2020? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Codici colori vernici auto: come scegliere e capire

Come già accennato, la gamma di colori che si possono scegliere per il proprio veicolo è sterminata, anche se le case produttrici nei loro modelli scelgono alcune tinte specifiche, che poi saranno oggetto della preferenza da parte di chi acquista.

Nel 2020, però, la gamma dei colori nel mondo è aumentata, come riportato anche da BASF Color Report for Automotive OEM Coatings, analisi annuale del mercato automobilistico mondiale. Stando ai dati, la tavolozza di colori si è ampliata molto, con sfumature del blu, del rosso, del grigio e del bianco con un risalto in più alla brillantezza.

Ma come scegliere e capire qual’è il codice del colore della nostra auto, in particolare se a causa di qualche incidente o graffio se ne è tolta un po’ dalla carrozzeria? In genere si trova all’interno della portiera del conducente (nella maggior parte dei casi sul montante) della vostra auto ed scritto sotto forma di codice univoco, che varia dai 3 ai 6 caratteri, identificativo del colore.

Colori auto
Colori auto

Si può trovare il codice colore auto sul libretto di circolazione? Sì, è segnato anche sul documento.

Colori delle macchine: i più scelti

Quali sono i colori delle auto più scelti nel corso del 2020? Si spazia su ben 106 cromie differenti, richieste dalla case produttrici di tutto il mondo, ma la tonalità madre più richiesta è il grigio, in particolare nel Regno Unito come riportato da SMMT, l’Associazione produttori veicoli. Al secondo posto c’è il bianco, seguito dal nero. Il meno richiesto sarebbe il marrone.

Secondo il rapporto già citato del BASF, i colori più di tendenza del 2020 sono il verde-giallo e l’oro bianco (questo però in Europa). Mentre per quanto riguarda l’Italia, il bianco è diventato il colore più scelto in assoluto, con una percentuale sul totale delle auto che tocca il 30%. Al secondo posto per gradimento c’è il blu, però in diverse sfumature, sempre molto apprezzato dagli acquirenti. Seguono poi il rosso, il grigio metallizzato e il nero. Da segnalare ancora, come riportato da Sicurauto.it, che il colore giallo ha aumentato la sua percentuale di scelta del 50%, rispetto all’anno precedente. E ancora, il grigio è il colore preferito per le auto a benzina e per quelle diesel, mentre il bianco è il più richiesto per le auto elettrice, e infine il nero è il preferito per le auto ibride.

Inoltre, il tipo di vernice è decisamente importante nella scelta. I colori portanti devono essere accompagnati da aggettivi che li rendano più attraenti, come succede con il metallizzato che continua a essere scelto con molta frequenza dai guidatori.


Formula 1, il 22 febbraio sarà svelata la nuova Alfa Romeo

Smog in Lombardia, blocco auto diesel fino a Euro 4