Come cancellare un’ipoteca, quando è possibile e quanto costa

Un diritto di garanzia che tutela il creditore. E il debitore?

chiudi

Caricamento Player...

Cancellare un’ipoteca è possibile, a patto che ci siano determinate condizioni. I costi sono stati annullati dalla Legge Bersani.

Che cos’è e come cancellare l’ipoteca giudiziale

L’ipoteca giudiziale è un terzo tipo di ipoteca, diverso dall’ipoteca volontaria (costituita con un contratto) o legale (prevista dalla legge in alcuni specifici casi per tutelare determinate figure durante un atto di alienazione oppure a garanzia di spese processuali).

Si procede all’ipoteca giudiziale nel caso in cui un debitore sia condannato a seguito di un processo a pagare una somma di danaro a un altro tipo di obbligo nei confronti del suo creditore (ad esempio il risarcimento di un danno). L’ipoteca giudiziale funge quindi da garanzia per tale risarcimento: se il debitore non dovesse risarcire il creditore nei termini e nei modi stabiliti in sede processuale, l’immobile ipotecato sarà venduto.

La cancellazione di un’ipoteca non coincide con la sua estinzione. L’estinzione di un’ipoteca rappresenta il saldo del debito che aveva condotto ad ipotecare l’immobile in questione; la cancellazione dell’ipoteca consiste nella cancellazione del procedimento dai registri ufficiali. E’ fondamentale provvedere alla cancellazione di un’ipoteca giudiziaria dopo l’estinzione, per evitare inutili allarmismi nelle banche che esaminino la situazione finanziaria di chi ha contratto l’ipoteca.

Si potrà procedere alla cancellazione dell’ipoteca presentando un atto notarile in cui il creditore rinuncia all’ipoteca per estinzione del debito oppure con la sentenza che ordina la cancellazione dell’ipoteca in questione.

Quanto costa cancellare un’ipoteca?

Nel momento in cui un’ipoteca viene estinta la banca è tenuta a procedere gratuitamente alla cancellazione dell’ipoteca dal registro come previsto dalla Legge Bersani. Nonostante questo non sono pochi gli italiani che scelgono di rivolgersi a un notaio per effettuare la cancellazione di un’ipoteca estinta. Questa procedura richiede una spesa di 700 – 800 Euro, che potrebbero essere risparmiati.

Cancellare un’ipoteca Equitalia prevede le stesse procedure e gli stessi costi della cancellazione di una qualsiasi altra ipoteca: può essere concessa quindi innanzitutto per estinzione del debito, ma anche per decorrenza di 20 anni dal momento della sua formulazione o per distruzione dell’immobile ipotecato.
certificato_unicasim