Se si acquista una nuova moto presso una concessionaria, la sua immatricolazione verrà curata direttamente dall’agenzia a cui ci si è rivolti. Ma nel caso lo si voglia fare in modo autonomi, ecco qual è la procedura da seguire per immatricolare una moto

I documenti necessari per fare l’immatricolazione di una moto sono un documento di identità, il proprio codice fiscale, e un certificato di residenza. Con questi ci si deve recare all’ACI (Automobil Club Italiano), insieme all’atto di vendita del mezzo.

Le pratiche per la registrazione vengono oggi svolte tramite uno sportello telematico, lo STA, che è collegato con l’ACI e la Motorizzazione Civile. Una volta comunicati i dati sopra descritti,viene assegnata una targa, e vengono stampati il certificato di proprietà e la carta di circolazione della moto.

Questi due documenti devono essere comunicati al PRA (Pubblico Registro Automobilistico). Prima di ritirare il veicolo poi si deve procedere con la stipula di un contratto di assicurazione.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-08-2014


Differenza tra mutuo a tasso fisso e mutuo a tasso variabile

Cos’è il decreto Sblocca Italia