Se per comodità o per altri motivi vogliamo nascondere le icone del desktop in Windows 10, possiamo anche farlo in modo selettivo, lasciandone alcune.

Windows 10, tra le svariate funzioni che include. è dotato di un’opzione per nascondere le icone del desktop in modo rapido e veloce. Questa funzione è molto semplice da utilizzare ma è poco duttile poiché non ci permette di scegliere selettivamente quali icone nascondere e quale no.

Per poter eseguire questo genere di operazione è necessario scavare un po’ più a fondo dentro le viscere del nostro computer, scopriamo come.

Come fare per nascondere le icone del desktop di sistema in modo selettivo.

Prima di scoprire la procedura per nascondere selettivamente file e icone dal nostro desktop è importante sapere che Windows 10 possiede una finestra dedicata completamente a questo genere di operazioni finché si tratta di icone di sistema.

Il più recente sistema operativo di Microsoft possiede un pannello dedicato che ci permette di nascondere direttamente le icone di sistema.
Questi icone non sono altro che questo PC, nome utente,  cestino (sia pieno che vuoto) e rete.

Se vogliamo nascondere queste icone nello specifico quello che dobbiamo fare è aprire le impostazioni. Per farlo apriamo il menu start e facciamo clic sull’icona dell’ingranaggio o, in alternativa, utilizziamo la scorciatoia Windows + I da tastiera.

Una volta aperto le impostazioni facciamo clic sulla voce personalizzazione e poi dalla colonna di sinistra facciamo clic su temi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Della finestra che si sarà aperta guardiamo il lato destro e facciamo clic col tasto sinistro del mouse su impostazioni delle icone del desktop.

Adesso avremo una nuova finestra aperta dove potremo scegliere quali icone nascondere o meno, il tutto utilizzando semplicemente il segno di spunta. Una volta che abbiamo fatto facciamo clic sul tasto ok per applicare queste modifiche.

Come fare per gestire in maniera selettiva le icone non di sistema

Per nascondere le icone  non di sistema sul nostro desktop dobbiamo sforzarci un po’ di più.
Windows permette a noi utenti di dare ad un qualsiasi file o cartella l’attributo nascosto semplicemente applicando un segno di spunta tra le proprietà dell’oggetto selezionato.

Una volta che abbiamo nascosto un file questo risulterà invisibile agli occhi di un utente. Un file invisibile continua ad esistere all’interno del computer ma semplicemente non può essere visto se non si abilita una particolare opzione.

Per poter utilizzare questa funzione, in primis, è necessario disattivare l’opzione che permette agli utilizzatori di visualizzare file, cartelle e unità nascoste.

Apriamo esplora risorse aprendo una qualsiasi cartella, usando la scorciatoia da tastiera Windows + E o aprendo il menu start e digitando questo pc nella barra di ricerca.

Dalla barra degli strumenti facciamo clic sulla voce visualizza e poi facciamo clic sulla voce opzioni nella parte destra dello schermo. Dal menu a tendina che si aprirà facciamo clic su modifica opzioni cartelle e ricerca.

Windows aprirà una finestra chiamata opzioni cartella, facciamo clic sulla scheda visualizzazione e guardiamo alla lista di opzioni presenti dentro impostazioni avanzate.
Facciamo clic sulla seconda cartella, chiamata cartelle e file nascosti e poi mettiamo la spunta su non visualizzare cartelle, file e unità nascoste.
Facciamo clic su applica e poi facciamo clic su ok.

A questo punto non ci resta che andare sul desktop e fare clic col tasto destro del mouse sull’icona che vogliamo nascondere. Dal menu a tendina che compare facciamo clic su proprietà.

Ora dalla scheda generale applichiamo il segno di spunta sull’attributo nascosto e poi facciamo clic su applica e poi su ok.
Avremo ufficialmente nascosto l’icona dal nostro desktop.

NOTA BENE: Volendo c’è anche un metodo leggermente più veloce per visualizzare o rimuovere i file, le cartelle e le unità con l’attributo nascosto. Per farlo, sempre da esplora risorse, facciamo clic su visualizza nella barra degli strumenti e poi a destra, alla sezione mostra/nascondi applichiamo/togliamo il segno di spunta dalla voce elementi nascosti.

In questo modo ci risparmieremo il procedimento che ci vedeva aprire le opzioni cartella.

Come far tornare visibili le icone con attributo nascosto in Windows 10.

Adesso abbiamo compreso come nascondere file, cartelle o unità.
Per poter fare dietrofront dobbiamo agire in maniera simile; non potendo cambiare gli attributi di un file con cui non possiamo interagire, quello che dobbiamo fare è andare a modificare le impostazioni di visualizzazioni legate alle cartelle.

Per farlo abbiamo bisogno di utilizzare esplora risorse; per farlo apriamo una cartella qualsiasi, utilizziamo la scorciatoia da tastiera Windows + E o apriamo l’icona questo pc cercandola nella barra di ricerca del menu start.

Dalla barra degli strumenti facciamo clic su visualizza e poi facciamo clic sulla voce opzioni, all’estrema destra della finestra. Facciamo clic su modifica opzioni cartelle e ricerca e apriamo la finestra opzioni cartella.

Qui facciamo clic sulla scheda visualizzazione e esattamente come prima cerchiamo la cartella cartella e file nascosti; applichiamo la spunta di conferma sulla voce visualizza cartelle, file e unità nascoste e facciamo clic prima su applica e poi su ok.

A questo punto potremo di nuovo rivedere a schermo l’icona che avevamo nascosto. Facciamo clic destro su di essa e facciamo poi clic su proprietà per aprire la finestra corrispondente; dalla scheda generale cerchiamo la categoria attributi e togliamo la spunta di conferma dalla voce nascosto.

Facciamo clic su applica prima e su ok poi per terminare il procedimento.

Esistono metodi più sicuri per nascondere le icone dal desktop?

La risposta corretta è dipende.
Se con il nascondere le icone dal desktop o i file da una cartella vogliamo proteggere qualcosa utilizzare l’attributo nascosto a nostro vantaggio non è di grande aiuto.

Quello che conviene fare è impostare delle password a file e cartello o impostare password a archivi crittografati contenenti i sopracitati file e cartelle.


Come nascondere le notifiche su Android quando il telefono è bloccato

Come cambiare la qualità di Netflix per risparmiare dati