Ecco come scaricare le mappe offline utilizzando la versione più recente di Google Maps, per prepararci a un viaggio nel modo migliore.

Se amiamo viaggiare, in particolare all’estero o fuori dalle città, sapere come scaricare le mappe offline può essere utile. Ma non solo: anche se non pensiamo di spostarci in zone “scoperte”, avere già le mappe offline è anche un ottimo modo per risparmiare giga e non intaccare quelli messi a disposizione dai nostri operatori.

Grazie alla semplice funzione descritta in questa guida infatti possiamo usare Google Maps offline. La App infatti permette già da qualche anno di scegliere una o più zone e scaricare i dati comodamente via WiFi.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Come scaricare le mappe offline con Google Maps

Il meccanismo è molto semplice: come prima cosa cerchiamo la zona che ci interessa usando la solita barra di ricerca. Una volta identificata facciamo click sul menu in alto a sinistra. Selezioniamo la voce mappe offline. Nella schermata che si apre, facciamo click su seleziona la tua mappa.

Come scaricare mappe offline_selezione_mappa

La schermata che si apre ci permette di effettuare lo zoom. Se non abbiamo la possibilità di ingrandire troppo, non preoccupiamoci: significa che nella zona evidenziata ci sono già i dati completi, anche per un livello di dettaglio maggiore.
Google Maps inoltre ci indica anche lo spazio che la mappa occuperà sul dispositivo. Se è tutto ok, facciamo click su Scarica.

Scaricare mappe offline zona

Una volta terminato il download, troveremo la mappa appena scaricata fra le Mappe Offline. Facendo click sui tre pallini avremo la possibilità di accedere ad alcune opzioni.

Mappe offline disponibili maps

Google Maps offline anche grazie all’Assistente

Se siamo utenti Android da qualche anno e siamo attenti alle caratteristiche del sistema, ci saremo sicuramente accorti che la tendenza delle diverse App ufficiali Google è quella di essere sempre più “smart” e cercare di adattarsi alle nostre esigenze.

In particolare, Google Maps ha almeno due funzioni che ci “anticipano” nel download manuale delle mappe. Una riguarda la nostra zona: quasi sicuramente l’area intorno a casa nostra e al posto di lavoro è già disponibile offline nel nostro telefono.

Inoltre, se usiamo Maps anche come navigatore, ci sarà già capitato che sia la App stessa a proporci di scaricare il percorso per la consultazione offline.

Tuttavia, utilizzare la funzione per scaricare direttamente una mappa offline ci da il grande vantaggio di avere un migliore controllo sulla funzione, e di evitare sorprese quando ci troveremo a destinazione.

Fonte foto copertina: unsplash.com/photos/jRFJ28gq8ME

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-07-2019


I migliori linguaggi di programmazione da conoscere nel 2019

Windows 1.11 è un gioco e una delle migliori idee promozionali di sempre