Windows Defender, che nella versione italiana si chiama Sicurezza di Windows, è l’antivirus predefinito di Windows 10. Ecco come gestirlo.

Windows Defender, che nella versione italiana del sistema operativo è stato chiamato semplicemente Sicurezza di Windows, è l’antivirus predefinito del sistema operativo Windows 10, cioè quello che Windows usa se non ne installiamo nessun altro.

Sicurezza di Windows controlla il firewall e si preoccupa di tenere i malware fuori dal nostro sistema, offrendo per di più protezione contro i ransomware, preoccupandosi di monitorare la navigazione sul web e di tenere d’occhio anche i download che effettuiamo dal nostro browser.

Rispetto agli anni passati Sicurezza di Windows ha fatto veri e propri passi da gigante, diventando un applicativo in grado di sostituirsi ai più comuni antivirus presenti sul mercato.

Per poterne controllare le funzioni è però necessario comprendere come aprire e interagire con Windows Defender.

Esistono principalmente due modi per farlo.

Aprire Sicurezza di Windows dall’area di notifica.

È possibile aprire Windows Defender dall’area di notifica, ovvero da quella piccola area posta nella parte in basso a destra dello schermo con l’orario e altre notifiche.
Per farlo basta un semplice doppio click sull’icona apposita.

L’icona però non è sempre presente. La buona notizia è che per fare in modo che sia raggiungibile dobbiamo seguire una semplice e rapida procedura, e modificare una impostazione del sistema operativo

Come prima cosa apriamo le Impostazioni di Windows usando uno dei soliti sistemi. Poi facciamo click sulla categoria Personalizzazione

Gestione Sicurezza di Windows da icona 1

Clicchiamo sulla voce Barra delle applicazioni sulla sinistra e scorriamo fino a trovare la sezione Area di notifica. Qui facciamo click sulla voce Seleziona le icone da visualizzare sulla barra delle applicazioni

Qui cerchiamo fino a trovare l’icona chiamata Windows Security Notification Icon (il nome è lo stesso anche in italiano) e attiviamola.

Gestione Sicurezza di Windows da icona 2

Una volta fatto ciò ci basterà fare doppio click sull’icona di Sicurezza di Windows nell’area di notifica per aprire l’applicativo.

Apriamo Windows Defender dalle impostazioni.

È possibile aprire Windows Defender direttamente dall’interno della finestra impostazioni. Ecco come fare:

Anche in questo caso, prima di tutto apriamo le Impostazioni di Windows, poi scegliamo la voce Aggiornamento e sicurezza.

Gestione Sicurezza di Windows da impostazioni 1

Apriamo la scheda Sicurezza di Windows nella parte sinistra della schermata e facciamo click sul bottone Apri Sicurezza Di Windows nella parte alta dello schermo

Gestione Sicurezza di Windows da impostazioni 2

Se abbiamo seguito questa procedura ci ritroveremo con la finestra principale di Windows Defender.

Questi sono gli unici modi che esistono per aprire Windows Defender; da quando quest’ultima è diventata una applicazione UWP (Universal Windows Platform) non esistono più eseguibili rintracciabili in chiaro su cui fare doppio clic per avviare il programma. L’assenza di eseguibili purtroppo implica anche l’impossibilità di aprire l’applicativo dal prompt dei comandi, dalla powershell o nell’esplora risorse

È possibile disabilitare Windows Defender?

Windows Defender a prescindere dalla nostra apertura funzionerà tranquillamente in background finché non scegliamo, manualmente, di disabilitarlo. Per disabilitare il funzionamento di Windows Defender c’è bisogno di ottenere i permessi di amministrazione e sarà poi necessario aprire anche l’applicazione e seguire la procedura di disattivazione.

Fortunatamente il programma di antivirus capisce da solo se deve restare in attività o meno quando andiamo ad installare un software antivirus di terze parti; in quel caso la disabilitazione è praticamente automatica.

fonte foto copertina: pixabay.com/it/illustrations/scansione-computer-dati-antivirus-3924343/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
guide manutenzione News sicurezza tech windows

ultimo aggiornamento: 17-08-2020


Come migliorare le playlist di YouTube Music con l’Intelligenza Artificiale

Come scoprire nuova musica su Spotify