La conferenza stampa di Maurizio Sarri alla vigilia di Juventus-Fiorentina. I bianconeri cercano il riscatto dopo la battuta di arresto con il Napoli.

Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro la Fiorentina.

Juventus-Fiorentina, la conferenza stampa di Maurizio Sarri

Sarri ha iniziato la sua conferenza parlando della sconfitta rimediata in occasione dell’ultima giornata di campionato.

“Le dichiarazioni dopo la partita a Napoli hanno creato polemiche di cui so abbastanza poco. Penso sia strano strumentalizzare una frase di una ovvietà e banalità come quella che ho detto. Penso che succeda a chiunque di rimanere legati, dopo aver fatto un bel lavoro con belle persone. Poi resta la gratitudine per l’escalation che mi ha permesso di raggiungere il miglior club in Italia. Il tifoso juventino è giustamente arrabbiato per la prestazione e per il risultato di Napoli“.

L’allenatore della Juventus ha poi commentato le statistiche della stagione in corso con quelle dello scorso anno.

“Le statistiche danno sempre conferme a quello che vedi. Il nostro percorso è buono, possiamo avere fatto meno in campionato ma meglio in Champions e in Coppa Italia. Poi che tutti abbiamo la sensazione di poter fare ancora meglio non c’è dubbio, ma non abbiamo dati preoccupanti. Abbiamo solo partite preoccupanti, e non so se sia un caso entrambe sono arrivate a fine ciclo, fine Dicembre e fine Gennaio”.

Maurizio Sarri ha poi parlato del Tridente, una chiave tattica che continua a far discutere e sognare i tifosi bianconeri.

“Le partite di Supercoppa e di Napoli non fanno tatticamente testo. Non puoi prendere come punto di riferimento sfide dove sei arrivato senza energie mentali e nervose, dove la prestazione fisica decade perché le reazioni sono più attardate. La mente è poco brillante, e tutto va diversamente da come vorresti vederlo. Sono partite da considerare solo per chiedersi perché arriviamo scarichi. Noi con la Roma abbiamo fatto la prestazione migliore in stagione, mentre 4 giorni dopo abbiamo giocato molto peggio. La stanchezza non può essere l’alibi: questo dimostra che la testa è fondamentale. Se partiamo da una condizione mentale scarica, gli altri aspetti sono poco considerabili”.

Maurizio Sarri conferenza
fonte foto https://twitter.com/juventusfc

Sarri sul mercato: “Non ho chiesto nulla al club, sono io a dovermi adattare alle caratteristiche della rosa”

Nella fase conclusiva della conferenza stampa Maurizio Sarri ha parlato del mercato invernale.

“Personalmente non ho chiesto nulla al club. La rosa della Juventus è forte, sono io a dovermi adattare alle caratteristiche, non il contrario. Poi pensare di cambiare sette o otto giocatori a questo livello è assurdo, devo essere io capace di farli rendere al meglio, non c’è bisogno di ricorrere sempre al mercato”.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 01-02-2020


Udinese-Inter, la conferenza stampa di Antonio Conte

Lazio-Spal, la conferenza stampa di Simone Inzaghi