Conor McGregor è stato arrestato a Miami per aver aggredito un suo fan. Rilasciato su cauzione scrive sui social: “Devo essere più paziente”.

MIAMI (STATI UNITI) – Conor McGregor finisce nuovamente in carcere. L’atleta irlandese della MMA questa volta è stato arrestato a Miami per aver aggredito un fan che tentava di farsi una foto con lui. Nella concitazione l’irlandese avrebbe rotto anche il cellulare della vittima. Una reazione cara per l’atleta di Dublino che si è visto comminare dalla Federazione anche una multa complessiva di oltre 13 mila dollari per le accuse di rapina a mano armata e furto criminale.

Arresto durato poco ore per Conor McGregor. L’irlandese è stato rilasciato sotto cauzione e attraverso i social chiede scusa a tutti: “La pazienza è una virtù su cui dovrò continuare a lavorare. Vi amo, miei carissimi fan. Grazie a tutti“.

Conor McGregor arrestato, nuovo guaio con la giustizia per l’irlandese

Non è la prima volta che Conor McGregor deve fare i conti con la giustizia. Già in passato in altre occasioni si è reso protagonista di episodi condannabili come il lancio del carrello sul pullman dove viaggiavano alcuni fighter o lo spintone rifilato ad un arbitro, senza dimenticare la rissa al termine della sua ultima gara contro Nurmagomedov che gli è costata una sospensione fino al prossimo aprile.

L’irlandese resta uno degli atleti più forti nel circuito del MMA ma il suo carattere facilmente irascibile non gli consente di fare quel definitivo salto di qualità che ormai cerca da diverso tempo. Nei prossimi mesi dovrebbe fare il suo ritorno ufficiale sul ring dopo l’ultimo stop. Questa volta i suoi fan e non solo si aspettano di poter gioire per le sue vittorie. Un lato caratteriale da migliorare per McGregor finito nuovamente in carcere per una rissa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/thenotoriousmma/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
arresto Conor McGregor Miami mma

ultimo aggiornamento: 12-03-2019


Lutto nel mondo della musica, è morto Hal Blaine

Europa, stop ai Boeing 737 Max.