Contatti tra Yamaha e Petronas per il trasferimento di Valentino Rossi. Si decide il futuro del ‘Dottore’.

ROMA – Sono iniziati i contatti tra Yamaha e Petronas per il trasferimento di Valentino Rossi. Ai microfoni di Autosport il team principal della scuderia satellite ha annunciato l’avvio della trattativa tra le parti per cercare di trovare l’accordo.

Nelle prossime settimane sono attesi i primi discorsi anche con il pilota di Tavullia per definire i dettagli. Possibile un contratto annuale ma non è esclusa la possibilità di inserire nell’intesa l’opzione fino al 2022 per consentire al Dottore di decidere se continuare oppure mettere fine alla carriera.

Razali conferma: “Abbiamo incontrato la Yamaha”

“Dobbiamo sederci con tutte le parti e iniziare a trattare i dettagli – ha detto il team principal della Petronas Razlan Razani – finora abbiamo solo analizzato i problemi tecnici”.

Il Dottore dovrebbe avere a disposizione una moto molto simile a quella di Quartararo e Vinales: “Non dobbiamo dimenticare che Rossi dovrebbe essere abbinato ai nostri sponsor. Dobbiamo bilanciare l’esborso dell’assunzione per un solo anno e vedere cosa possiamo ottenere in cambio sia dal punto di vista di prestazioni che di risultati. Al momento tutto sembra andare bene, dobbiamo iniziare ad analizzare i dettagli“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Valentino Rossi
Valentino Rossi (fonte foto https://twitter.com/MotoGP)

La squadra di Valentino Rossi

Da decidere anche la squadra di Valentino Rossi. Possibile il trasferimento in Petronas di David Munoz, Mattia Flamigni e Alex Briggs. “Normalmente – ha confermato Razali – quando un pilota arriva in una fabbrica, porta con sé gli elementi dell’equipaggio con cui si trova meglio. Noi abbiamo chiarito che non abbiamo nessuna intenzione si smantellare la nostra struttura. Molto probabilmente Valentino porterà solo due o tre tecnici ma dobbiamo ancora parlargli“.

La discussione è ancora agli inizi ma presto ci potrebbe essere l’accelerata per arrivare alla fumata bianca.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/MotoGP

ultimo aggiornamento: 08-05-2020


La MotoGP riparte dalla Spagna?

F1, Carey: ‘Fiduciosi di correre, anche se non ci sono garanzie’