Il leader pentastellato Giuseppe Conte avvisa il Governo: i 5 Stelle vogliono un impegno concreto per sostenere gli italiani.

È frattura tra il Governo Draghi e il Movimento 5 Stelle? Sembrerebbe di sì. Le dichiarazioni odierne dei pentastellati sono estremamente agguerrite nei confronti del governo, sia che si tratti del decreto legge aiuti sia che si parli del reddito di cittadinanza. Anche il leader 5 Stelle, Giuseppe Conte, ha commentato l’operato del Governo in modo estremamente critico.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del leader pentastellato

“Pretendiamo un cambio di passo immediato” nel Governo Draghi “per sostenere davvero famiglie e imprese travolte dalla crisi”. Queste le parole del leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, in merito al documento consegnato al premier italiano Mario Draghi durante il recente meeting tra i due a Palazzo Chigi. “Secondo l’Istat – spiega il pentastellato – il Reddito di cittadinanza e le altre misure erogate dal Conte II nel 2020 hanno salvato dalla povertà assoluta 1 milione di cittadini, circa 500mila famiglie. Nel dramma della pandemia siamo intervenuti con coraggio e forza: senza quella determinazione, l’intensità della povertà in Italia sarebbe aumentata di 10 punti percentuali”.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Non sono solo numeri: sono storie di famiglie, donne, uomini e bambini che reclamano il diritto ad una vita degna di essere vissuta. Qualcuno invece strumentalizza queste sofferenze: Giorgia Meloni che insulta le famiglie in difficoltà parlando di ‘metadone di Stato’, Matteo Renzi che raccoglie firme per cancellare il reddito: una guerra a chi si sostiene con 500 euro al mese combattuta da politici che 500 euro li guadagnano in un giorno. Noi siamo un’altra cosa”. Queste le parole dell’ex premier.

Per questo abbiamo consegnato un documento al premier Draghi – afferma Conte – in cui pretendiamo un cambio di passo immediato per sostenere davvero famiglie e imprese travolte dalla crisi. Servono segnali immediati. Nessuno si salverà da crisi e inflazione con un bonus una tantum da 200 euro. Il Movimento 5 Stelle è nato per difendere i diritti dei cittadini e rispondere ai loro bisogni reali. Ad ogni costo, in ogni momento”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-07-2022


Rosato: “In Italia Viva non c’è spazio per Conte, PD e FI”

La Russa: “Legge elettorale proporzionale con premio? Non ci fidiamo”