L'annuncio di Conte: "M5S fuori dalla giunta Emiliano"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

L’annuncio di Conte: “M5S fuori dalla giunta Emiliano”

Giuseppe Conte

Arriva l’annuncio del M5S di Giuseppe Conte durante la conferenza stampa nella sala del Consiglio regionale della Puglia, a Bari.

Lo aveva annunciato nei giorni scorsi e, adesso, lo ha reso ufficiale: Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, ha informato tutti nel corso della conferenza stampa nella sala del Consiglio regionale della Puglia, a Bari, che il suo partito ha deciso di uscire dalla giunta guidata da Emiliano, del Partito Democratico.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Conte: “M5S fuori dalla giunta Emiliano”

il Movimento 5 Stelle ha deciso di uscire dalla giunta della Regione guidata da Michele Emiliano del Partito Democratico. A renderlo noto il leader pentastellato, Giuseppe Conte: “Stiamo leggendo pagine di politica che sono anche di cronaca giudiziaria che fanno tremare i polsi. Sono vicende da noi lontanissime. Non facciamo sconti al centrodestra e a Giorgia Meloni e alle forze che operano all’interno del nostro campo politico. Non ci possono essere due pesi e due misure. Vogliamo dare un’assoluta scossa, è il momento di fare pulizia, tabula rasa”, ha detto l’ex Premier intervenuto nella conferenza stampa nella sala stampa del Consiglio regionale della Puglia, a Bari.

Addio al campo largo

Di fatto, Conte ha confermato la rottura definitiva del campo largo con il Pd: “Oggi vediamo qui a Bari dilagare le erbacce della cattiva politica. Le inchieste sono eloquenti, siamo per tutte le garanzie costituzionali, ma si sta estendendo la zona grigia. E quando c’è questo non ci può essere il M5S. Lasciamo i nostri posti in giunta, rimettiamo tutte le deleghe. Rinunciamo agli incarichi pur di cambiare le cose”.

“Oggi diamo un contributo alla Puglia e al Paese. Non gridiamo solo ‘onestà’, abbiamo elaborato un patto di legalità, un protocollo molto articolato in modo tale che la Pubblica Amministrazione possa dispiegare la sua attività nel segno dei principi costituzionali, non chiediamo altro”.

Il centrosinistra sembra essere alle prese con l’ennesima rottura a poche settimane dalle elezioni Europee.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2024 12:51

Calenda: “Cuffaro come può dichiarare di controllare voti, per chi o che cosa?”

nl pixel