Giuseppe Conte sull’avventura da presidente M5s: “Non vedo davanti un orizzonte così lungo. E’ un impegno molto stressante”.

ROMA – L’ex premier Conte è ritornato a parlare della sua avventura da presidente M5s. “Siccome non mi ritengo infallibile – ha detto a margine di un evento a Finale Emilia riportato dall’Adnkronose nemmeno davanti vedo un orizzonte così lungo. E’ una faticaccia enorme e non credo che reggerò a lungo. Sono certo che in futuro ci sarà qualcuno più bravo di me, ma ora chiedo a tutti di appoggiare questo progetto forte, non lasciate altri parlino con la vostra voce“.

Le polemiche e la rettifica

Le parole di Conte hanno provocato alcune polemiche e per questo l’ex premier è stato costretto ad una rettifica. “Ho detto – ha precisato l’avvocato – che chi si assume una responsabilità del genere si prende sicuramente un impegno enorme, che richiede anche un grande e costante sforzo fisico. Ma vi assicuro che non sono stanco, anzi c’è tanto entusiasmo e voglia di lavorare e sono certo che lo faremo a lungo […]“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Conte su Lega e Pd

Il presidente del M5s ha parlato anche della Lega: “Non posso garantire per altre forze politiche, garantisco per il M5s. Il MoVimento ha una linearità di azione che ha assunto all’inizio della pandemia ed è coerente rispetto a questa assunzione di responsabilità e mi auguro che la Lega chiarisca anche la sua posizione“.

E sul Pd ha detto: “Lo dico da tempo: il dibattito sul Quirinale si rischia di fare male al Governo e al Paese […]. Noi dobbiamo lavorare per sostenere il Governo e il dialogo con Letta è ancora intenso. C’è molta affinità per quanto riguarda gli obiettivi di fondo. Dobbiamo rafforzare questo dialogo per presentare un buon progetto e condividere tutti i nostri obiettivi per rilanciare il Paese“.


Green Pass all’Università, la ministra Messa: “Studenti senza a rischio multa”

Riforma delle pensioni, Ape sociale ‘allargato’ dopo Quota 100?