Copa America, i risultati di sabato 19 giugno. Primo successo per l’Argentina. Il Cile supera 1-0 la Bolivia.

ROMA – Copa America, i risultati di sabato 19 giugno. Cile e Argentina si prendono momentaneamente la vetta del proprio girone dopo i primi successi in questa competizione. Un sospiro di sollievo molto importante per l’Albiceleste, chiamata ad ottenere un risultato pieno contro l’Uruguay per non complicare il proprio cammino soprattutto dopo il successo della Roja.

Copa America, Cile-Bolivia

La prima sfida di questa giornata è stata quella tra Cile e Bolivia. Vidal e compagni sono riusciti a sbloccare il match in contropiede dopo 10 minuti con il solito Edu Vargas. Dopo la rete il match è andato a sprazzi con occasioni da una parte e dall’altra anche se il risultato non è cambiato fino al triplice fischio.

Un risultato che ha permesso ai cileni di fare un bel balzo in avanti e, soprattutto, di chiudere il discorso qualificazione anche se non aritmeticamente. Le prossime due sfide saranno fondamentali per il futuro, ma soprattutto in chiave posizione in classifica.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Copa America
fonte foto https://www.facebook.com/CopaAmerica

Copa America, Argentina-Uruguay

Anche Argentina-Uruguay si è decisa nei primi minuti. Colpo di testa vincente di Guido Rodriguez su un angolo guadagnato e battuto dal solito Messi. Dopo questa rete le due squadre hanno provato a fare la partita, ma le occasioni da gol sono mancate e a sorridere è stata l’Albiceleste.

Tre punti che hanno consentito a Messi e compagni di balzare in testa al girone e, soprattutto, avvicinare il discorso qualificazione. Per l’Uruguay, invece, le prossime partite saranno fondamentali per il futuro in questa competizione. Il pass non sembra essere a rischio anche se Bolivia e Paraguay hanno dimostrato di essere squadre molto difficili da affrontare soprattutto quando si è arrivati al termine di una stagione molto impegnativa anche per la pandemia.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 19-06-2021


19 giugno 1938, l’Italia di Pozzo si riconferma campione del mondo: 4 a 2 all’Ungheria

Italia-Galles, Mancini: “Giocheremo per vincere”