Coppa Italia, i risultati di giovedì 10 febbraio 2022. Si chiudono i quarti di finale della competizione.

ROMA – Coppa Italia, i risultati di giovedì 10 febbraio 2022. La Juventus conquista la semifinale ed ora giocherà contro la Fiorentina.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Juventus-Sassuolo 2-1: Vlahovic si regala la ‘sua’ Fiorentina

Juventus-Sassuolo 2-1

Marcatori: 3′ Dybala (J), 24′ Traoré H. (S), 89′ Vlahovic (J)

Juventus (4-2-3-1): Perin; De Sciglio (61′ Morata), Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Zakaria (60′ Locatelli M.), Arthur (70′ Rabiot); Cuadrado, Dybala, McKennie; Vlahovic (90′ Kaio Jorge). All. Allegri

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Ruan, Ayhan (46′ Muldur), Ferrari G. M., Kyriakopoulos; Harroui (73′ Frattesi), Lopez M. (90′ Ceide); Berardi D. (59′ Defrel), Raspadori, Traoré H. (59′ Matheus Henrique); Scamacca. All. Dionisi

Arbitro: Sig. Livio Marinelli di Tivoli

Note: Ammoniti: Traoré H., Matheus Henrique (S). Angoli: 6-6. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Il match si sblocca alla prima occasione. Dybala raccoglie una respinta corta della difesa avversaria e realizza l’1-0. Prova a reagire il Sassuolo, attento Perin. Il pareggio forse un po’ a sorpresa è arrivato al 24′. Traoré con il destro mette la palla dove Perin non può arrivare. Nel finale Pegolo si oppone Vlahovic e Alex Sandro.

Paulo Dybala
Paulo Dybala

Nella ripresa spinge il Sassuolo, ma è la Juventus ad avere la chance del vantaggio. Vlahovic inizia l’azione, de Ligt si trasforma in uomo assist, ma il palo nega la gioia del gol a McKennie. Poco dopo Pegolo attento su Vlahovic. Al 72′ succede di tutto in area del Sassuolo. Pegolo si oppone a McKennie, poi de Ligt colpisce il palo e successivamente da due passi Bonucci non inquadra la porta. Poco dopo Pegolo si salva in qualche modo su Morata. Portiere del Sassuolo ancora decisivo su Rabiot. Pegolo che risponde presente anche su de Ligt. Nel finale la Juventus trova il gol del 2-1. Vlahovic supera Muldur e poi, grazie anche ad una deviazione, batte Pegolo.

Atalanta-Fiorentina 2-3: decide Milenkovic

Atalanta-Fiorentina 2-3

Marcatori: 9′ rig. Piatek (F), 31′ Zappacosta (A), 56′ Boga (A), 71′ Piatek (F), 90’+4 Milenkovic (F)

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino (37′ Koopmeiners); Hateboer, de Roon, Freuler, Zappacosta; Pasalic (74′ Pessina); Malinovskyi (74′ Muriel), Boga. All. Gasperini

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Castrovilli (59′ Bonaventura), Torreira, Maleh (81′ Milenkovic); Gonzalez N. (59′ Sottil), Piatek, Saponara (74′ Ikoné). All. Italiano

Arbitro: Sig. Michael Fabbri di Ravenna

Note: al 71′ Musso (A) para un calcio di rigore a Piatek (F). Ammoniti: de Roon, Pasalic (A); Igor (F). Espulso: al 79′ Martinez Quarta (F) per doppia ammonizione. Angoli: 3-4 per la Fiorentina. Recupero: 3′ p.t.; 3′ s.t.

Il match si sblocca al 9′. Intervento falloso di de Roon su Gonzalez e Piatek dagli undici metri non sbaglia. Prova a reagire la squadra di Gasperini, ma la mira è imprecisa. Poco dopo Musso si oppone a Gonzalez. Il pareggio arriva al 30′. Freuler trova Zappacosta e palla dove Terracciano non può mai arrivare. L’ultima occasione prima dell’intervallo è per l’Atalanta: Boga fermato dal palo.

Nella ripresa una magia di Boga porta l’Atalanta in vantaggio. L’ex Sassuolo supera la difesa avversaria e poi con il destro realizza il 2-1. La squadra di Gasperini sembra avere la partita in pugno, ma una ingenuità di Koopmeiners permette alla squadra ospite di pareggiare. Fallo su Maleh e rigore. Musso ipnotizza Piatek, ma sulla respinta il polacco realizza il 2-2. Reagisce l’Atalanta, ma il destro di Zappacosta si spegne sulla traversa. La partita si complica per gli uomini di Italiano per il doppio giallo (dubbio) a Martinez Quarta. Partita ‘pazza’ a Bergamo. Djimsiti ha l’occasione del 3-2, ma sul capovolgimento la Fiorentina segna il 3-2 con il destro di Milenkovic.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 10-02-2022


Milan, incontro con gli agenti di Botman

Napoli, Insigne: “So scherzare con tutti, ma all’inizio tengo le distanze.”