Il missile nordcoreano giunge in risposta alla visita della vice presidente Kamala Harris fatta in giornata in Corea del Sud.

Il regime nordcoreano ha lanciato dei missili balistici alla Corea del Sud, giungendo come risposta alla visita della vice presidente Usa Kamala Harris. Durante l’incontro fra le due parti sono state prese in considerazione diverse questioni, sottolineando l’alleanza e il sostegno degli Stati Uniti per il regime sudcoreano.

Kamala Harris
Kamala Harris

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’incontro con Harris

Durante la visita di oggi della vicepresidente americana, Kamala Harris, in Corea del Sud, Pyongyang ha lanciato un missile balistico “non meglio identificato”, secondo quanto dichiarato dal Comando di stato maggiore sudcoreano. Il lancio è giunto in risposta alla visita della vice presidente Usa, che in giornata ha fatto tappa alla zona demilitarizzata al confine tra le due Coree. Il missile è caduto al di fuori della Zona Economica Esclusiva del Giappone, ma al momento non abbiamo informazioni su possibili danni ad aeromobili o navi.

La visita al villaggio di Panmumjom è stata anticipata da un incontro con il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol, in cui è stata condannata da entrambe le parti l’intensificazione dei programmi missilistici e nucleari del regime di Kim Jong-un. 

Harris riafferma l’ampio sostegno degli Usa per la Corea del Sud, sottolineando anche la “crescente partnership strategica economica e tecnologica” tra i due Paesi. Sono state discusse anche una serie di questioni, come quelle sui modi per rafforzare le relazioni bilaterali e le questioni chiave regionali e internazionali.

La vicepresidente americana ha anche dichiarato che “i soldati americani servono fianco a fianco con i coreani, si addestrano insieme e si impegnano a lavorare in solidarietà con un obiettivo comune, che è mantenere la sicurezza e la stabilità nella regione”. A tal proposito ricorda la necessità di rendere realtà gli impegni presi, riconoscendo che “se questo non è sempre facile, segna la differenza nella vita delle persone”. 

Harris definisce la Corea del Nord come “una dittatura feroce” che “possiede un programma di armi illegali”, sottolineando che “gli Stati Uniti vogliono un mondo libero dalle minacce nord-coreane”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-09-2022


Salvini: “Centrodestra unito, bloccare sbarchi tra priorità”

La storia controversa del padre di Giorgia Meloni…