AstraZeneca sospende i test clinici del vaccino contro il coronavirus. Reazione avversa in uno dei volontari.

AstraZeneca ha annunciato la sospensione di tutti i test clinici del vaccino in produzione con la collaborazione dell’Università di Oxford. La decisione è stata presa dopo che uno dei partecipanti ha accusato una reazione avversa.

Coronavirus, AstraZeneca sospende i test clinici del vaccino

“Il nostro processo standard di revisione dei test ha fatto scattare una pausa […]. Si tratta di un’azione di routine che si verifica ogni volta che c’è una potenziale reazione inspiegata in uno dei test”, fanno sapere dalla società. “Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso ma devono essere indipendentemente valutate con attenzione“.

La società, che quindi ha optato autonomamente per la sospensione dei test, attenderà ora gli esiti delle verifiche che saranno effettuate da una commissione indipendente.

L’accordo con la Commissione europea

La battuta d’arresto arriva a una settimana circa dall’accordo stipulato con la Commissione europea. In Italia, il ministro della Salute Roberto Speranza aveva fatto sapere di aspettarsi le prime dosi del vaccino già entro la fine dell’anno. Ora non si escludono ritardi sulla tabella di marcia.

Per l’Italia, come per tutti i Paesi Ue, l’obiettivo resta quello di avere un vaccino nel minor tempo possibile.Ovviamente senza forzare i tempi e assicurandosi che quello distribuito sia un prodotto sicuro per la popolazione.

Il contraccolpo economico

La battuta d’arresto ha avuto un contraccolpo anche economico, con il colosso farmaceutico che ha fatto registrare una calo significativo a Wall Street. Non è tutti. Secondo diversi osservatori, anche se il vaccino dovesse superare la fase di test potrebbe pagare lo scetticismo e i timori legati proprio a questa reazione in questo paziente.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca economia News primo piano

ultimo aggiornamento: 09-09-2020


Omicidio Willy, la diretta social di Di Folco: “Per me sei immigrato. In Italia non esistono persone nere”. Poi le scuse

Omicidio Willy Monteiro, il Gip convalida l’arresto dei quattro accusati. Tre sono in carcere, uno ai domiciliari