Coronavirus, il bilancio di venerdì 27 marzo 2020. Leggero calo dei positivi. Incremento delle vittime con il numero che ha sfiorato quota 1.000.

ROMA – Coronavirus, il bilancio di venerdì 27 marzo 2020. Ritorna il consueto appuntamento con la conferenza stampa della Protezione Civile per aggiornare i numeri del Covid-19. Questa volta ai microfoni si è presentato il commissario Domenico Arcuri che ha illustrato il bollettino della giornata.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Coronavirus, il bilancio di venerdì 27 marzo 2020

Lievissimo calo dei positivi nelle ultime 24 ore. I contagi sono stati 4.401 rispetto ai 4.492. Rispetto ai giorni scorso da segnalare un incremento importante in Puglia e in Calabria. In quest’ultima Regione nel bilancio complessivo ci sono anche i 52 casi registrati nella casa per anziani di Chiaravalle. In Lombardia il numero è in leggero calo anche se, come detto dal governatore Fontana, i numeri sono dovuti all’incremento dei tamponi con il trend che rimane il solito. La percentuale di crescita in questa giornata è stata del 7,4%.

Preoccupa, invece, il numero dei morti. Sono 969 (50 risalgono a ieri n.d.r.) le persone che hanno perso la vita in queste ultime 24 ore. Leggermente in calo anche i guariti con 589 persone che sono risultate negative nell’ultimo giorno. Il prossimo appuntamento con la conferenza stampa è previsto per sabato 28 marzo 2020 alle ore 18.

Coronavirus

Il commissario Arcuri: “Il nemico è forte e sconosciuto”

Per la prima volta in conferenza stampa si è presentato il commissario Domenico Arcuri: “Il nemico è forte e sconosciuto – ha ricordato – per sconfiggerlo dobbiamo usare tre armi: la collaborazione tra i cittadini, i nostri operatori sanitari e l’informazione che come sempre deve essere puntuale e trasparente“.

Il commissario, inoltre, ha annunciato un punto stampa il martedì e il sabato “per illustrare le misure adottate e le decisioni prese“. “Nelle prossime ore – ha aggiunto – utilizzeremo anche gli elicotteri per velocizzare i tempi di distribuzione dei materiali. Voglio ringraziare il Ministero della Difesa che ha messo a disposizione il personale militare per aumentare il numero degli uomini che lavorano nei depositi“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-03-2020


Papa Francesco: “La preghiera e il servizio silenzioso sono le nostre armi vincenti”

Dramma in Basilicata, trovato morto il bimbo di tre anni scomparso