Coronavirus, il bilancio del 5 marzo 2020. 3296 positivi, 414 guariti e 148 morti. Primo decesso sospetto a Roma, verifiche in corso.

ROMA – Coronavirus, il bilancio del 5 marzo 2020. Continua senza sosta ad aggravarsi il numero delle persone contagiate dal Covid-19. Una cifra destinata a crescere nelle prossime ore con Palazzo Chigi che sta pensando a misure più efficaci.

Fino ad oggi sono stati eseguiti oltre 32mila tamponi, la maggior parte in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, le tre regioni più colpite da questo virus.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Il bilancio del 5 marzo 2020

Dando uno sguardo ai numeri del 5 marzo 2020 possiamo vedere una crescita di 590 persone rispetto a ieri con il numero complessivo salito a 3.296. In aumento i guariti (414) ma anche i morti (148). Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 41 decessi in più. In questo caso bisogna precisare che si tratta di persone positive al tampone anche se non si ha la certezza che la morte sia stata causata dal Covid-19.

Finora – ha detto Borrelli in conferenza stampa – i guariti sono il 10,7% del totale di coloro che hanno contratto il coronavirus, i deceduti il 3,8%”. Il sistema, al momento, regge: “Non ci sono situazioni di criticità nei nostri ospedali, compresi quelli della Lombardia che sono oberati di lavoro“.

Laboratorio Coronavirus

Primo decesso sospetto a Roma

Primo decesso sospetto a Roma. Una persona di 87 anni è morta all’ospedale di San Giovanni con un quadro clinico molto grave. “Stante le complesse condizioni – hanno precisato dal nosocomio – è possibile affermare che la donna sia deceduta con il Covid-19 e non a causa dello stesso“.

Il primo tampone, comunque, è risultato positivo e si attendono i risultati del secondo per capire se era realmente affetta da coronavirus oppure si è trattato di un falso positivo. Al momento nel Lazio i casi sono 41 oltre ai tre guariti. Un numero destinato a crescere nelle prossime ore con gli aggiornamenti in tempo reale nel nostro live.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 06-03-2020


L’Italia vive ‘a distanza di sicurezza’. Ma qual è quella giusta da tenere?

Coronavirus, come dobbiamo comportarci con gli animali domestici?